rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Coronavirus

Covid, genitori e insegnanti presentano esposto contro la dad: «Grave violazione del diritto all’istruzione»

I promotori dell'iniziativa: «Inviteremo la magistratura ad accertare se le amministrazioni locali possano ritenersi responsabili di una grave violazione del diritto all’istruzione e della salute dei ragazzi»

L’associazione "Giuristi Democratici" e "Riapriamo la Scuola della Costituzione" hanno indetto una conferenza stampa davanti al Tribunale di Genova alle ore 12 di venerdì 9 aprile 2021. Presenteranno un esposto contro le scelte della Regione sulla didattica a distanza presso la Procura della Repubblica di Genova e spiegheranno nel dettaglio le loro motivazioni.

L'esposto contro l'ordinanza della Regione sulla "dad" è sottoscritto anche da trenta tra genitori e insegnanti delle scuole superiori. «Denunciamo l’inutile sacrificio imposto a una generazione di studenti delle scuole superiori - si legge in una nota - , chiuse da oltre un anno, sostituite dalla "Didattica A Distanza", che più passa il tempo e più diventa disumana».

«L’Italia - proseguono i promotori dell'iniziativa - è all’ultimo posto in Europa ed è tra i primi al mondo per durata di chiusura totale ed indiscriminata delle scuole superiori. La Regione Liguria ha imposto nel corso della pandemia misure costantemente e drasticamente più restrittive di quelle stabilite dal governo nazionale, chiudendo al 100%  le scuole superiori, anche in periodi nei quali lo Stato ne consentiva una frequentazione in presenza  fino al 75%.  L’unica risposta alla pandemia degli enti locali è stata quella di chiudere le scuole, trascurando  adottare le misure prescritte dalla normativa nazionale per la frequentazione in sicurezza. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha raccomandato che la “chiusura delle scuole dovrebbe essere considerata solo se non ci sono alternative” e che deve essere utilizzata quale “ultima risorsa”. L’Unesco ha poi dichiarato che le chiusure scolastiche globali in risposta alla pandemia rappresentano “un rischio senza precedenti per l’educazione, la protezione ed il benessere dei minori e degli adolescenti”, affermando che il Covid 19 è anche “una grande crisi educativa”».

«Nell’esposto che verrà depositato il 9 Aprile alle ore 12 alla Procura di Genova - concludono - inviteremo la magistratura ad accertare se le amministrazioni locali possano ritenersi responsabili di una grave violazione del diritto all’istruzione e della salute dei ragazzi, e la possibile configurazione dei reati di abuso d’ufficio, interruzione di pubblico servizio, falso in atto pubblico, omissione di atti d’ufficio in capo ai responsabili».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, genitori e insegnanti presentano esposto contro la dad: «Grave violazione del diritto all’istruzione»

GenovaToday è in caricamento