Il nuovo dpcm non ferma caccia e coltura delle olive

I cacciatori potranno continuare a svolgere la loro attività, purché non escano dai confini regionali. Lo comunica l'assessore regionale Piana

«I cacciatori della Liguria potranno continuare a svolgere l’attività venatoria all’interno del territorio regionale senza nessuna prescrizione». Lo comunica il vicepresidente e assessore alla Caccia e all'Agricoltura Alessandro Piana alla luce dell’ultimo dpcm illustrato nella serata di ieri dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha ricompreso la Liguria nelle regioni 'gialle', quelle a criticità moderata sul fronte dell’epidemia da covid-19.

«È ovviamente vietato per i cacciatori liguri - precisa Piana - come per tutti i privati cittadini, muoversi verso le regioni in fascia arancione o rossa. Inoltre - conclude - anche tutti coloro che a livello hobbistico si dedicano alla coltura delle olive potranno recarsi ai frantoi per produrre olio dal proprio raccolto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

Torna su
GenovaToday è in caricamento