Addetti alle pulizie di ospedali e strutture sanitarie. La Cgil: «Mancano controlli e prevenzione»

Filcams Cgil Liguria ha chiesto alla Regione Liguria e all'assessore Sonia Viale l’attivazione di misure atte a salvaguardare la salute del personale operante negli appalti dei servizi di sanificazione e pulizia

Filcams Cgil Liguria, insieme alle Segreterie Provinciali e alle Rappresentanze Sindacali Aziendali, ha nuovamente chiesto alla Regione Liguria e all'assessore Sonia Viale l’attivazione di misure atte a salvaguardare la salute del personale operante negli appalti dei servizi di sanificazione e pulizia all’interno delle strutture ospedaliere e delle Asl della Liguria. 

«Addette ed addetti dipendenti delle diverse ditte che sanificano quotidianamente le strutture delle Asl e i reparti ospedalieri - ha scrito il sindacato in una nota - , operano fianco a fianco al personale sanitario che, se necessario, viene sottoposto a tampone secondo i protocolli di prevenzione. Da tali protocolli sono invece escluse le maestranze degli appalti».

«La Filcams Cgil - prosegue la nota - evidenzia come tale differenza di trattamento sia discriminante e pericolosa in quanto queste persone continuano ad operare quotidianamente senza essere sottoposte ad alcuno screening preventivo, essendo potenzialmente veicolo inconsapevole di infezione, aggiungendo anche che gran parte di loro si sposta con mezzi pubblici. Ulteriore elemento di rischio, e quindi di discrimine, è il fatto che nella maggior parte degli appalti il personale deve provvedere al lavaggio del vestiario in maniera autonoma, portando quindi l’abbigliamento da lavoro potenzialmente infetto fuori dalle strutture sanitarie, sui mezzi pubblici fino al proprio nucleo familiare che, chiuso in casa per proteggersi dai rischi di infezione, non è protetto da alcuna procedura preventiva regionale». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Per questo - conclude la Filcams Cgil - abbiamo chiesto alla Regione di attivarsi immediatamente affinché questi lavoratori siano sottoposti alle medesime misure di prevenzione messe in atto per il personale sanitario, provvedendo con ogni misura possibile a salvaguardare la loro salute e quella delle loro famiglie».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Covid, coprifuoco a Genova dalle 21 alle 6: ecco cosa si può (e non si può) fare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento