rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Coronavirus

Effetto super green pass sulle vaccinazioni, prime dosi triplicate

"Siamo passati dalle 2.742 dello scorso 7 novembre alle 9.118 del 5 dicembre", fa sapere il presidente della Regione, Giovanni Toti

Nelle prossime ore la Regione comunicherà i luoghi destinati alle vaccinazioni ai più piccoli nelle diverse provincie. Nel frattempo sembra che le ultime misure adottate dal governo stiano avendo un effetto significativo sulle prime dosi. Mentre la situazione di contagi e ricoveri in ospedale si complica, spingendo la Liguria verso la zona gialla.

"C'è un effetto super green pass sulle vaccinazioni delle prime dosi in Liguria - spiega il presidente di Regione Liguria e assessore alla sanità Giovanni Toti -: dallo scorso 7 novembre a oggi sono più che triplicate. Siamo infatti passati dalle 2.742 dello scorso 7 novembre alle 9.118 del 5 dicembre. Numeri molto importanti che ci fanno ben sperare di poter trascorrere un Natale tranquillo".

Coronavirus, il bollettino: 21 ospedalizzati in più in 24 ore

"La situazione del covid sta crescendo - aggiunge il presidente Toti - ma i malati nei nostri ospedali sono il 10% di quelli dello sorso anno, grazie alla campagna vaccinale che ci sta proteggendo e ci consente di vedere il nostro Paese tornare a crescere e ci permetterà di passare un Natale con le nostre famiglie, molto diverso da quello dello scorso anno con molto restrizioni. Anche se il covid non è sconfitto stiamo vincendo la partita, ma bisogna andare avanti con la vaccinazione sia per quanto riguarda le terze dosi sia soprattutto per le prime dosi di chi ha forse compreso che questa è l'unica strada per tornare sempre di più alla nostra normalità".

Le prime dosi sono più che triplicate in Liguria, e le vaccinazioni con dose booster nelle ultime settimane sono quadruplicate. Si è infatti passati da 14.238 somministrazioni a settimana dello scorso 7 novembre alle attuali 62.951, grazie ai punti vaccinali presenti su tutto il territorio regionale e anche all'accordo, primo in Italia, siglato con le farmacie private e comunali che ha consentito di estendere molto la nostra capacità vaccinale.

Per quanto riguarda le prenotazioni delle terze dosi dall'inizio della campagna vaccinale ammontano a 426.362, di cui 19.597 da parte di operatori sanitari, 44.383 di ultravulnerabili, 18.118 della fascia over 18 e under 40, 94.462 di over 40 e under 60, 151.076 di over 60 e under 80, 81.875 di over 80, 2.648 di immunocompromessi e 14.203 da parte degli under 60 che avevano fatto dose unica con Johnson&Johnson.

Si ricorda che coloro che possono usufruire dell'accesso diretto in quanto appartenenti alle categorie previste appartengono al personale amministrativo della sanità, docenti e personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia (compresa la polizia penitenziaria).

"La campagna di vaccinazione - conclude Toti - è tornata ai ritmi di giugno e luglio, oltre le 60mila dosi la settimana; inoltre questa mattina abbiamo avuto un incontro con i pediatri, le Asl e il Gaslini per definire le modalità di vaccinazione per la fascia 5-11 anni. Nelle prossime ore comunicheremo i luoghi destinati ai più piccoli nelle diverse provincie. Stiamo organizzando momenti di confronto con i pediatri, medici ed esperti per rispondere ai dubbi delle famiglie in modo da consentire ai genitori di fare la propria scelta, dopo aver ricevuto più informazioni possibili".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Effetto super green pass sulle vaccinazioni, prime dosi triplicate

GenovaToday è in caricamento