Domenica, 17 Ottobre 2021
Coronavirus

Il lato 'buono' del covid: reati in calo, ma non quelli di genere

Il questore ha parlato anche dei controlli nelle prossime feste. Verranno fatti cum grano salis, ovvero utilizzando il buon senso

Il coronavirus ha avuto anche effetti positivi sulla vita delle persone. Forse è l'unico, ma i reati in genere sono calati. I dati sono stati forniti dal questore Vincenzo Ciarambino. In controtendenza i reati di genere, che hanno subito un incremento notevole.

A livello territoriale, in provincia si delinque poco, ha spiegato Ciarambino: la maggior parte dei crimini avviene a Genova. A subire il calo più importante sono stati i furti in appartamento, proprio a causa delle restrizioni adottate per tentare di arginare i contagi da coronavirus.

Anche lo spaccio di droga ha subito un drastico calo, dovuto all'impossibilità delle persone di incontrarsi con gli spacciatori. Ma qui il problema è normativo ha sottolineato Ciarambino, con la non punibilità per possesso di un modesto quantitativo.

Se da una parte calano i reati come scippi e borseggi, aumentano le rapine. In pratica crescono le azioni violente, a discapito dei crimini di minore pericolosità sociale. E, come anticipato, crescono i reati dove le vittime sono donne. Nel 2020 a Genova si sono registrati quattro femminicidi, mentre nel 2019 non si era avuto nessun caso; anche i tentati omicidi passano da zero a sette. Brusco calo anche del numero di persone sorprese alla guida con un tasso alcolemico oltre il limite.

Il questore ha parlato anche dei controlli nelle prossime feste. Verranno fatti cum grano salis, ovvero utilizzando il buon senso, ma non verranno tollerati assembramenti o locali aperti nonostante la zona rossa o arancione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il lato 'buono' del covid: reati in calo, ma non quelli di genere

GenovaToday è in caricamento