Coronavirus e famiglie in difficoltà con l'affitto: i sindacati chiedono un incontro a Regione Liguria

Cassa integrazione, personale stagionale che non viene richiamato al lavoro e tante altre situazioni si sommano ad altri elementi di disagio, e molti sono in crisi con il pagamento dell'affitto

L’emergenza coronavirus sta mettendo in seria difficoltà il mondo del lavoro e purtroppo anche tante famiglie liguri. Cassa integrazione, personale stagionale che non viene richiamato al lavoro e tante altre situazioni si sommano ad altri elementi di disagio.

Cgil, Cisl e Uil Liguria con una nota stampa richiamano l'attenzione sul «caso degli affittuari dei cosiddetti alloggi popolari per i quali non sono state stanziate risorse sufficienti a preservarli da questo momento così difficile. La Legge di Bilancio 2020 ha previsto 50 milioni di euro per il fondo di sostegno all’affitto, ma di fronte all’emergenza questa cifra è assolutamente insufficiente».

I segretari regionali dei sindacati - rispettivamente Fabio Marante per Cgil, Claudio Donatini per Cisl e Alfonso Pittaluga per Uil - hanno chiesto un incontro urgente all’Assessore alle Politiche abitative della Regione Liguria Marco Scajola al quale saranno chiesti «provvedimenti e maggiore attenzione per le famiglie affittuarie che in Liguria si stimano essere circa 10mila».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • L'addio a Mario, clochard ucciso dal freddo: «Non aveva niente, ma sapeva cos'era l'amicizia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento