menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cornigliano, inaugurata la nuova mensa solidale "a prova covid" in stazione

L’inaugurazione del nuovo spazio, realizzato grazie alla collaborazione di associazioni e Municipio, si è tenuta venerdì: sarà attivo dal primo settembre

Un nuovo spazio in cui accogliere persone bisognose di un pasto caldo e di un luogo protetto e sicuro in cui consumarlo: dallo sforzo di numerose associazioni è stata inaugurata nella stazione di Cornigliano, in piazza Savio, la nuova mensa solidale, gestita dall’associazione Soleluna Onlus.

I rinnovati locali saranno aperti dal primo settembre 2020, una scelta non casuale: l’obiettivo è fornire una mensa in cui chi ha bisogno più consumare un pasto in osservanza alle misure di sicurezza contro il contagio da coronavirus. Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione tra numerose realtà del territorio, da Ricibo al Circolo Operaio di Sestri Ponente passando per Leonardo Spa, la sezione Anpi di Ansaldo Energia, la Pro Loco Cornigliano Ligure, e ancora il Municipio Medio Ponente.

Il nuovo centro è nato dopo la lunga e difficile esperienza del lockdown, un periodo in cui le mense dei poveri sono state costrette a rimanere chiuse e a interrompere il servizio di somministrazione dei pasti nelle varie sedi. Troppo alto, infatti, il rischio di contagio, e così i volontari della onlus Soleluna hanno deciso di avviare un servizio di preparazione di pasti d’asporto proprio nella mensa della stazione di Cornigliano, cibi serviti in contenitori usa e getta consegnati a mezzogiorno e a cena che tra marzo e aprile si sono rivelati fondamentali.

Proprio in virtù dell’enorme lavoro svolto dall’associazione durante l’epidemia di coronavirus (e anche precedentemente) le donazioni sono arrivate numerose: c’è chi ha donato gli arredi, chi si è messo a disposizione per rinnovare gli ambienti, chi ha donato migliaia di contenitori per preparare i pasti. Contributi fondamentali sia in periodo di lockdown sia dopo, complice la situazione di indigenza in cui moltissime persone si sono ritrovate per lo stop lavorativo forzato. 

«La realizzazione di questa nuova struttura merita i nostri davvero più sinceri e grati ringraziamenti a tutti coloro che ci sono stati vicini con grandi e piccoli gesti di vera solidarietà - hanno fatto sapere dalla onlus Soleluna - specialmente adesso nella battaglia contro questo virus, con dimostrazioni tanto generose, quanto inaspettate che ci incoraggiano e ci impegnano a proseguire con ancora più voglia e determinazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento