«Sto andando dalla nonna», però non sa dire dove abita

Ha provato a giustificare l'uscita con scuse poco credibili. Per questo un 21enne è stato multato dalla polizia in via Sestri. Un altro giovane invece ha confessato agli agenti di essere uscito per acquistare stupefacenti

Prosegue l'impegno della polizia nel far rispettare le regole sullo stare a casa per contenere l'emergenza coronavirus. Di pari passo continuano le scuse fantasiose da parte delle persone, fermate per strada. Ecco un paio di casi, avvenuti nel pomeriggio di lunedì 20 aprile e la notte seguente.

Intorno alle 18 in via Sestri un 21enne ecuadoriano è stato fermato dagli agenti del commissariato Sestri. Come motivo della sua uscita ha provato la scusa 'sto andando dalla nonna' senza però conoscerne l'indirizzo. Po ha provato altre giustificazioni sempre meno plausibili e si è rifiutato di compilare l'autocertificazione. I poliziotti non hanno potuto fare altro che sanzionarlo.

Intorno all'1.30 in largo Zecca un 23enne genovese, durante una passeggiatina notturna, si è imbattuto in una volante. Molto agitato e spaesato ha tentato di eludere il controllo scappando. Raggiunto e bloccato dai poliziotti ha dichiarato di essere in ritardo a lavoro. Non avendoli convinti ha confessato infine di essere uscito per comprare dello stupefacente. Purtroppo però il passaggio della volante proprio nel momento in cui aveva consegnato il denaro allo spacciatore, ha interrotto l'acquisto. Quindi è rimasto senza soldi e stupefacente ed è stato anche sanzionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento