Weekend del 25 aprile, controlli anche dall'alto con l'elicottero della polizia

Anche negli ultimi giorni gli agenti in servizio per monitorare il rispetto delle norme anti covid-19 si sono sentiti fornire delle giustificazioni poco credibili, finendo per sanzionare numerose persone, sorprese fuori dal proprio domicilio

Per scoraggiare i furbetti genovesi, che uscivano di casa senza un giustificato motivo, la Questura di Genova in questi giorni di festa appena trascorsi ha intensificato i controlli sia con pattuglie in auto sia con l'ausilio dell'elicottero della polizia di Stato in varie fasce orarie e su numerose arterie stradali. Nel fine settimana appena trascorso sono stati sanzionati alcuni 'furbetti'. Ecco alcuni dei più singolari.

Venerdì 24 a Sestri Ponente sono stati sanzionati due marocchini di 26 e 25 anni, che, fermati alle 19.30 in largo Fausto Coppi, hanno dichiarato di essere in attesa dell'autobus per andare a casa di un loro fratello per cena.

Sabato 25 alle ore 14.30 in piazza Leonardi a Chiavari i poliziotti hanno sanzionato una donna, che, seduta sul muretto che delimita le aiuole, ha dichiarato di essere andata a fare la spesa. È stata tradita però dal fatto che con sé non aveva nemmeno una busta.

Sabato 25, ancora a Sestri Ponente, gli agenti ha sanzionato una 26enne ecuadoriana, che, uscita di casa per fare la spesa, ha pensato bene di allontanarsi di ben 20 km. Sanzionato anche un 43enne ecuadoriano che, uscito dalla sua casa di Cornigliano e diretto a Pra', ha pensato che fosse un valido motivo andare ad aggiustare il frigorifero di un'amica.

Sabato 25 alle ore 19.30 in piazza Corvetto le volanti hanno multato due genovesi di 34 e 36 anni, che, da Bargagli fino a Genova a bordo di un motoveicolo, hanno dichiarato di essere usciti per comprare un cellulare nuovo. I due sono stati segnalati amministrativamente non solo per l'inosservanza del Dpcm anti-covid ma anche perché in possesso di alcuni grammi di eroina. Inoltre è scattato il sequestro del motoveicolo in quanto il 34enne alla guida, già recidivo, è stato sorpreso ancora sprovvisto della patente.

Domenica 26 alle ore 17.35 in largo Jurse un 23enne ecuadoriano è stato sanzionato alla fermata dell'autobus dopo aver riferito di essere uscito per andare a pranzo dalla fidanzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine domenica 26 alle ore 14.40 in via Jori due albanesi pregiudicati, di 28 e 34 anni, sono stati fermati per un controllo e sanzionati per la terza volta in pochi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Coronavirus, individuato secondo cluster a Genova

  • Pré, donna accasciata a terra nel sangue: altro weekend di violenza in centro storico

  • Elezioni, prende forma il nuovo consiglio regionale: i nomi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento