rotate-mobile
Coronavirus

Green pass: 800 controlli in un giorno sui bus in centro

I verificatori di Amt, affiancati da agenti di polizia locale, carabinieri o polizia, hanno controllando a campione le principali fermate di bus e metro

Circa 800 i controlli sul green pass sui mezzi pubblici genovesi. Lo riferisce Amt dopo il primo giorno in cui la certificazione verde è diventata obbligatoria per salire a bordo dei bus. 

L'azienda ha messo in campo i propri agenti di polizia amministrativa, principalmente alla salita di autobus e ingressi della metro, nel primo giorno di obbligo, tra le sette del mattino e le tre del pomeriggio in centro. Davanti alla stazione Brignole e in piazza De Ferrari per la zona centro, in via Isonzo e Nervi a Levante e in via Degola a Ponente. Squadre composte da 12 verificatori di Amt  e dalle forze dell'ordine: pattuglie selezionate tra polizia locale, carabinieri e polizia.

Pochi meno, 600, i controlli tra Chiavari e Lavagna. Una partenza, in generale, lenta per abituare i passeggeri alle nuove regole previste dal governo e che non ha visto proteste significative da parte degli utenti o dei no green pass, ad esclusione di un piccolo gruppo di manifestanti che distribuito volantini contro "la dittatura sanitari" davanti alla stazione di Brignole.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass: 800 controlli in un giorno sui bus in centro

GenovaToday è in caricamento