Coronavirus

Codacons denuncia il Comune di Genova: «Assembramenti e resse nei negozi e nelle vie dello shopping»

In considerazione delle resse e degli assembramenti registrati nelle ultime ore, il Codacons ha deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Genova affinché valuti le eventuali fattispecie di omissione di atti dovuti e concorso in epidemia colposa

«Anche a Genova negozi e vie dello shopping trasformati in pericolosi assembramenti in barba alle regole sul distanziamento anti-covid»: lo denuncia il Codacons, dopo le immagini delle ultime ore che mostrano resse di cittadini nelle strade e davanti ai negozi per le ultime compere di Natale. 

«Quanto accaduto in questo weekend è vergognoso e dimostra la totale incapacità delle amministrazioni di tutta Italia di gestire l'emergenza covid - afferma il presidente di Codacons Carlo Rienzi - A fronte delle presenze massicce di cittadini nelle vie dello shopping i comuni avrebbero dovuto adottare adeguate misure tese a prevenire ed evitare assembramenti e code, anche limitando gli accessi alle strade e istituendo il numero chiuso nelle zone più a rischio».

In considerazione delle resse e degli assembramenti registrati nelle ultime ore, il Codacons ha deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Genova affinché valuti le eventuali fattispecie di omissione di atti dovuti e concorso in epidemia colposa nei confronti dell’amministrazione, nel caso in cui non abbia adottato adeguati provvedimenti a tutela della salute pubblica. Esposto analogo da parte del Codacons anche a Milano, Torino, Napoli e Cagliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Codacons denuncia il Comune di Genova: «Assembramenti e resse nei negozi e nelle vie dello shopping»

GenovaToday è in caricamento