rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Coronavirus

Polemiche per i bus affollati: "Solerzia nel controllare il biglietto, non la mascherina"

Un lettore, utilizzatore quotidiano del trasporto pubblico, ci ha scritto per evidenziare alcune criticità

Riceviamo e pubblichiamo.

Sono un utilizzatore quotidiano delle linee Amt 42, 20, 3, 18 e 45 e rimarco degli aspetti in forte contraddizione con il periodo che stiamo vivendo:

  1. il sovraffollamento delle linee, specialmente nei giorni di pioggia, ben superiore al 100%, ci dovrebbe essere qualcuno preposto a far rispettare, visto che paghiamo un servizio e ammalarmi pagando è quantomeno folle;
  2. la porta anteriore non utilizzabile, quando l'autista è già separato da noi clienti (visto che paghiamo un servizio lo siamo a tutti gli effetti), sottrae dello spazio, provocando un assembramento maggiore nel restante spazio del mezzo;
  3. nessuno che provveda a far rispettare il corretto uso della mascherina. È vero che dovremmo essere i primi controllori di noi stessi, ma visto che alcuni non credono alla malattia perchè rimetterci tutti? Vedo solerzia nel controllare il pagamento del biglietto ma non nel controllo della mascherina.

E potrei continuare ma questi sono i punti salienti. Ricordo che:

  1. pago un servizio e fino a prova contraria tutti quelli che usufruiscono del mezzo
  2. creo, con il mio lavoro, un indotto con cui pago le tasse e, così anche gli altri utenti, e rischiare di ammalarsi ogni mattina e sera non è nemmeno furbo per Amt stessa che in quanto utenza pubblica vive delle tasse di tutti.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemiche per i bus affollati: "Solerzia nel controllare il biglietto, non la mascherina"

GenovaToday è in caricamento