Coronavirus, il bollettino di domenica: 736 nuovi casi e 7 vittime

Come sta andando la pandemia in Liguria: casi totali, nuovi positivi, ricoveri in ospedale e decessi

Salgono a tre cifre i casi positivi al coronavirus in Liguria: dopo i 1.068 di sabato, domenica sono 736 i nuovi contagi comunicati dalla Regione nel bollettino congiunto giornaliero diffuso in serata, con 7 vittime ufficiali negli ultimi 3 giorni, la più giovane di 60 anni, la più anziana di 97.

I nuovi casi sono stati diagnosticati su 4.044 tamponi (tamponi che nel fine settimana diminuiscono sempre), ed è ancora Genova a vantare il triste primato, con 9.124 casi nel suo territorio e nella sua provincia. La maggior parte dei nuovi casi, anche, si registra da giorni nel territorio di Genova, ma anche a Savona e alla Spezia, dopo un periodo di relativa tranquillità, i numeri tornano a crescere.

Il bollettino di domenica diffuso da Alisa e Regione Liguria riporta che a oggi sono 14.097 le persone positive alla covid-19 attualmente in Liguria, così suddivise:

- 1.696 nel territorio della Spezia

- 9.124 nel territorio di Genova

- 1.025 nel territorio di Imperia

- 1.345 nel territorio di Savona

- 290 le persone residenti fuori Regione o all’estero

- 617 i tamponi in corso di verifica

Il dettaglio dei nuovi positivi è il seguente:

ASL 1: 63
21 contatti caso confermato
42 attività screening
 
ASL 2: 130
28 contatto caso confermato
91 Attività screening 
10 settore sociosanitario
1 rientro da viaggio
 
ASL 3: 378
112 contatto caso confermato
232 attività screening 
34 settore sociosanitario
 
ASL 4: 14
3 contatto caso confermato
11 attività screening
 
ASL 5: 151
68 contatto caso confermato
83 attività screening

Sul fronte ospedali, le persone ricoverate in Liguria salgono a 1.143 (50 in più rispetto a venerdì) di cui 63 in terapia intensiva, 7 in più rispetto a sabato. Al San Martino sono 14 i posti di terapia intensiva occupati, 9 al Galliera, 8 al Villa Scassi

In isolamento domiciliare ci sono 7.571 persone, che si stanno sottoponendo a terapia a casa (da sabato a domenica sono aumentate di 233 unitò), i guariti sono 232, con la specifica di Alisa e Regione: si considera nei casi guariti, oltre ai pazienti che risultano negativi al test molecolare, anche quelli che risolvono i sintomi dell'infezione da Covid-19 e per i quali sono trascorsi 21 giorni dall'inizio dei sintomi, previa valutazione di esperti clinici e microbiologi/virologi (riferimento Circolare del Ministero della Salute n.32850 del 12/10/2020).

 Aumentano anche le sorveglianze attive, e cioè le persone in isolamento a casa perché contatti di casi positivi: sono 5.953, la gran parte suddivisa tra Asl 2 (1.635 persone) e Asl 3 (1.878 persone).

Le vittime sono:

- una donna di 84 anni morta all’ospedale di Sanremo il 30 ottobre

- una donna di 91 anni e un uomo 87 morti all’ospedale di Sarzana il 30 e il 31 ottobre

- tre uomini di 60, 81 e 90 anni morti al Villa Scassi il 31 ottobre 

- una donna di 97 anni morta all’ospedale di Sarzana oggi, 1 novembre; 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

Torna su
GenovaToday è in caricamento