Coronavirus, bollettino e aggiornamenti: la settimana si chiude senza decessi

Il quadro dell'emergenza covid-19 in Liguria con i dati aggiornati relativi a nuovi contagi, tamponi, ospedalizzati, guariti e deceduti

Sono 1.288 le persone positive al coronavirus in Liguria, 2 in più rispetto a sabato stando ai dati aggiornati alla serata di domenica 5 luglio 2020. Il bollettino diffuso dalla Regione e da Alisa riporta 6 persone guarite in più, che porta il totale dei guariti a 7.153 da inizio emergenza.

Per il settimo giorno di fila non si sono registrati decessi e il totale rimane fermo a 1.558. I nuovi contagi diagnosticati su 1.173 tamponi sono 8. Dal punto di vista della suddivisione geografica dei casi, 913 sono nella provincia di Genova, 95 in quella di Imperia, 105 in quella di Savona e 25 in quella della Spezia. I liguri fuori regione o all’estero positivi a covid-19 sono 50, mentre per 100 persone sono ancora in corso accertamenti.

Per quanto riguarda la situazione negli ospedali, sono 46 le persone ricoverate per coronavirus (cinque in più rispetto a ieri), e 3 in terapia intensiva (una in più  rispetto a ieri).

Le persone in sorveglianza attiva perché contatti di casi positivi restano 422. Da inizio emergenza a oggi, i casi totali diagnosticati in Liguria sono 9.999 su 154.061 tamponi eseguiti; 1.002 quelli individuati con test di screening, 8.997 tra i positivi con sintomi.

«Continua il trend positivo sul Covid nella nostra regione - dichiara il presidente della Regione, Giovanni Toti -. Dalla fine del lockdown i dati del contagio in Liguria sono quotidianamente migliorati e, per la prima volta da inizio emergenza, sono 7 giorni consecutivi che non abbiamo decessi legati al virus. Nei nostri ospedali non ci sono pazienti gravi e i reparti covid, creati durante la fase più acuta, sono gradualmente tornati alla normalità ma restano pronti a riattivarsi in qualsiasi momento, sperando non ce ne sia bisogno. I nostri uffici di prevenzione continuano costantemente a monitorare la situazione e la Liguria, mantenendo sempre alta l’attenzione e le buone norme di auto protezione, è ripartita in sicurezza e i dati, giorno dopo giorno, ci confermano che stiamo facendo bene. Siamo sulla strada giusta e non ci lasceremo fermare dalle paure e dal pessimismo di chi deve sempre remare contro. I risultati che otteniamo - conclude Toti -, con il sacrificio e il lavoro di tutti, sono la migliore risposta a qualsiasi critica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

Torna su
GenovaToday è in caricamento