Coronavirus: 51 nuovi casi su 3.204 tamponi, deceduto 56enne al Galliera

Il quadro dell'emergenza covid-19 in Liguria con i dati aggiornati relativi a nuovi contagi, tamponi, ospedalizzati, guariti e deceduti

Sono 51 i nuovi positivi in Liguria, su 3.204 tamponi eseguiti, secondo il bollettino della Regione di mercoledì 30 settembre 2020, che riporta 13.335 casi positivi totali da inizio emergenza, 11.526 dei quali sintomatici. La provincia con il maggior numero di positivi è quella di Genova con 1.364, seguita da La Spezia, dove i positivi sono 1.098; 202 e 187 quelli delle province, rispettivamente, di Savona e Imperia. Le persone positive residenti in Liguria, ma fuori regione, sono 105, mentre sono in fase di verifica 237 tamponi.

I ricoverati in ospedale sono 165, di cui 22 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare, in terapia cioè tra le mura di casa, ci sono 1.574 persone. Ventinove i nuovi guariti, per un totale da inizio emergenza di 8.538 sulla totalità di 13.335 persone che si sono ammalate. Le vittime totali sono 1.604: l'ultimo è uomo di anni 56, deceduto il 25 settembre presso l'ospedale Galliera di Genova.

Per quanto riguarda i soggetti in sorveglianza attiva, e cioè monitorati perché contatti di casi, nel territorio della Asl 1 sono 408, in quello della Asl 2 invece 451, 534 quelle in Asl 3, 154 in Asl 4, 702 in Asl 5.

Sono 51 i nuovi positivi in Liguria su 3.204 tamponi. Questo il dettaglio:  

  • Asl 1, 3: 1 contatto di caso confermato e 2 attività di screening
  • Asl 2, 3: 1 contatto di caso confermato, 1 attività di screening e 1 struttura sociosanitaria
  • Asl 3, 37: 2 strutture sociosanitarie, 18 contatto di caso confermato e 17 attività di screening
  • Asl 5, 8: 4 contatto di caso confermato e 4 attività di screening.

La specificazione della Asl non è riferita alla residenza delle persone bensì alla sede territoriale dei laboratori dove è stato refertato il tampone.

«La situazione della Liguria - ha detto il presidente della Regione Giovanni Toti - è di assoluto controllo e di gestione di quello che avviene. I dati di oggi mi confortano: oggi registriamo solo 51 positivi su 3204 tamponi, segno che la nostra capacità di screening aumenta di giorno in giorno nella nostra regione. A questo teniamo moltissimo, così come teniamo alla sperimentazione dei tamponi rapidi che inizierà domani nel centro storico e che continuerà poi anche nelle scuole».

«Sono stato in costante contatto con la nostra sanità, con i direttori Asl e la nostra task force - ha aggiunto Toti - per dipanare tutto quel sistema che stiamo predisponendo anche nella città di Genova con il presidio di Asl3 che da domani sarà attivo nel centro storico per i tamponi rapidi alla popolazione. Oggi i nuovi positivi in Asl3 sono 37 e questo, visto il numero elevato di tamponi, ci conforta molto e ci fa ben sperare di aver circoscritto anche il cluster del centro storico».

Per quanto riguarda lo spezzino, il presidente Toti ha sottolineato che «i nuovi positivi di oggi sono solo 8: senza cantar vittoria e senza inutili trionfalismi, devo fare i complimenti a tutti i professionisti degli Uffici di Igiene e Prevenzione, della Asl5, del Covid hospital di Sarzana, alle infermiere che hanno lavorato anche in trasferta da Genova all’ambulatorio mobile per il tracciamento dei casi e a tutti coloro che si sono impegnati per circoscrivere quel cluster che ci ha fatto passare qualche ora affannata ma che abbiamo ricondotto sotto controllo nel giro di qualche settimana e di questo sono particolarmente orgoglioso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In merito alla situazione negli ospedali, il governatore ha spiegato che «la pressione ospedaliera non è aumentata, i ricoveri sono invariati rispetto a ieri, con 165 ospedalizzati in tutta la Liguria, tra cui 22 pazienti in terapia intensiva. Anche la situazione di Genova, su cui qualcuno anche oggi speculava, è totalmente sotto controllo: ho sentito più volte il dottor Gratarola, che coordina i Dipartimenti di emergenza-urgenza quindi le terapie intensive e abbiamo 2 i ricoverati al Galliera e 11 al San Martino, cinque dei quali trasferiti nei giorni scorsi dallo spezzino. Anche nella Asl5 siamo sostanzialmente stabili nelle terapie intensive». Il presidente Toti ha quindi rivolto le condoglianze ai familiari della persona deceduta alcuni giorni fa al Galliera, registrata oggi a seguito di tutti gli accertamenti necessari per il covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento