Coronavirus: 227 nuovi positivi in un giorno, ieri erano 113

Attualmente positivi in Liguria 4.713 persone, con un incremento di 98 unità nelle ultime 24 ore. Calano gli ospedalizzati, sono venti in meno rispetto a sabato

I casi di coronavirus in Liguria, aggiornati a domenica, dall'inizio dell'emergenza sono 6.528. I deceduti sono saliti a 928, di cui 31 nelle ultime 24 ore. I guariti con due test consecutivi negativi sono 887 (98 più di ieri). Gli ospedalizzati sono 986 (ieri erano 1.006), di cui 101 in terapia intensiva (quattro meno di ieri).

Attualmente positivi in Liguria 4.713, con un incremento di 98 unità nelle ultime 24 ore, mentre i nuovi positivi, al lordo di guariti e decessi, sono 227. I test effettuati sinora sono 31.551. I positivi sono 2.679 in provincia di Genova, 885 in provincia di Imperia, 708 in provincia di Savona e 4537 in quella della Spezia.

«Siamo alla fine anche di questo weekend, che è stato di calma, nel senso che in città hanno girato poche persone - ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci -, anche in base a quello che ho visto e che mi hanno detto le pattuglie. I dati non li abbiamo, li avremo domani, ma mi aspetto che sia fra i weekend migliori dal punto di vista della circolazione, ovvero ossia dove veramente siamo rimasti a casa. Complice anche il tempo atmosferico. Ma, come sapete, più limitiamo le uscite di casa e prima faremo a levarci di dosso questa brutta tragedia. Domani si torna a lavorare con le nuove aperture che abbiamo deciso la settimana scorsa. Noi continueremo a tracciare spsostamenti in città, mi aspetto che siano come la settimana scorsa e anche un po' meno».

Il sindaco ha parlato anche dei voucher erogati dal Comune. «Sono stati ordinati ulteriori 500mila euro di buoni spesa grazie alle donazioni di aziende e cittadini genovesi, che ringrazio. I buoni arriveranno martedì e mercoledì inizieremo la distribuzione insieme ai 30mila euro di buoni che sono avanzati. Ci aspettiamo ulteriori donazioni per arrivare a completare la lista di coloro che si erano registrati».

«Da domani - ha detto ancora Bucci - ci saranno all'ingresso di Staglieno tre preti disponibili a dare la benedizione alle salme, qualora i familiari dei defunti lo richiedessero».

«Ci aspettiamo - ha concluso il sindaco - una settimana dove possiamo dimostrare che possiamo lavorare e che la città sia in grado di manetenere gli spostamenti, compensando chi va a lavorare con chi sta a casa. Domani è attesa una giornata di pioggia e vedremo se poter terminare il varo dell'impalcato P2P3».

Coronavirus, il bollettino del 19 aprile: andamento nazionale

Il totale delle persone che hanno contratto il virus è 178.972, con un incremento rispetto a ieri di 3.047 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 108.257, con un incremento di 486 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi 2.635 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 98 pazienti rispetto a ieri. 25.033 persone sono ricoverate con sintomi, con un incremento di 26 pazienti rispetto a ieri. 80.589 persone, pari al 74% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 433 e portano il totale a 23.660. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 47.055, con un incremento di 2.128 persone rispetto a ieri.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 34.497 in Lombardia, 13.552 in Emilia-Romagna, 14.470 in Piemonte, 10.210 in Veneto, 6.496 in Toscana, 3.490 in Liguria, 3.182 nelle Marche, 4.321 nel Lazio, 3.022 in Campania, 1.971 nella Provincia autonoma di Trento, 2.786 in Puglia, 1.337 in Friuli Venezia Giulia, 2.202 in Sicilia, 1.987 in Abruzzo, 1.566 nella Provincia autonoma di Bolzano, 436 in Umbria, 864 in Sardegna, 844 in Calabria, 562 in Valle d’Aosta, 247 in Basilicata e 215 in Molise.

La Liguria lavora alla fase 2

«Abbiamo cominciato a ridare fiato alle nostra società: i giardinieri, la cura degli orti, ora non vedo perché non dare spazio a chi vuole andare da solo a pescare sulla sua barchetta, oppure a fare una sgambata in bicicletta». Così il presidente della Regione, Giovanni Toti, nell'ambito di un intervento, in cui ha chiesto al governo un maggiore margine di manovra per le regioni.

Il presidente Toti ha ribadito che «il governo dovrà dettare linee guida omogenee per tutto il Paese con regole e tempistiche, ma come Regioni abbiamo chiesto di avere un margine di autonomia per dare risposte efficaci a esigenze ed urgenze che sono profondamente diverse tra territorio e territorio. Non sono ancora arrivate - ha aggiunto - le indicazioni che ci aspettiamo da Roma sulla app di tracciamento e sui test sierologici, che in Liguria stiamo effettuando, come previsto».

Costa Deliziosa

È previsto per martedì prossimo l’arrivo a Genova di Costa Deliziosa con a bordo oltre 2mila persone tra equipaggio e passeggeri. È la quinta nave da crociera che attracca in porti liguri dall'inizio dell'emergenza. «Abbiamo dato il via libera all’arrivo in porto della nave - ha spiegato il presidente Toti - che non ha casi di covid a bordo. La nostra politica è che le navi che frequentano i nostri porti in tempo di pace e sono fonte di ricchezza per il nostro territorio sono le benvenute anche oggi e daremo una mano per fare in modo che tutto il personale dell’equipaggio e i passeggeri possano tornare a casa in sicurezza in Italia o all’estero».

Su questo tema è intervenuto anche l’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone: «Non appena la nave sarà arrivata a Genova, l’Ufficio Sanità marittima farà tutte le verifiche del caso. A bordo ci sono anche tanti che ci stanno scrivendo per ringraziarci, ma la Liguria è il suo mare e i suoi porti e quando le condizioni a terra lo hanno consentito, con la garanzia di poter fornire assistenza sanitaria a chi ne avesse avuto bisogno, abbiamo accolto anche altre navi da crociera. Costa Deliziosa - ha sottolineato Giampedrone - è la quinta nave che attracca in un porto ligure dall’inizio dell’emergenza e verrà gestita come abbiamo dimostrato di saper fare. Domani mattina alle 11 è prevista una riunione con la Compagnia e con il Dipartimento nazionale di protezione civile per fare il punto della situazione e organizzare gli sbarchi protetti per passeggeri ed equipaggio».

Mascherine

L’assessore Giampedrone ha poi ricordato che «domattina Poste riprenderà la consegna di 100mila mascherine al giorno in tutta la Liguria. Domani inizieremo ad organizzare anche il confezionamento e la distribuzione di 1 milione di mascherine ulteriori, con avvio dell’operazione dopo il 27 aprile. Complessivamente distribuiremo 3 milioni di mascherine chirurgiche ai liguri. In questi giorni abbiamo consegnato anche 190mila mascherine tra chirurgiche e ffp2 ai Comuni, destinate a chi svolge lavori nella filiera dei servizi pubblici essenziali. In settimana, inoltre, spiegheremo il piano che riguarda le attività produttive a cui andrà un ulteriore contributo di Dpi come stiamo concordando con le categorie».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rsa

La vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale ha sottolineato che «non è stata compilata alcuna ‘lista nera’ ma semplicemente un elenco di criticità che viene aggiornato frequentemente sotto la supervisione di un esperto della materia. Circa il 40% delle residenze presenta criticità ma solo in 7 o 8 casi si tratta di difficoltà serie, per cui abbiamo chiesto e ottenuto l’aiuto della Protezione civile anche dell’Esercito per rinforzare il personale. Prosegue anche il lavoro dei nuclei di infermieri specializzati in infezioni ospedaliere: il loro compito è accompagnare e supportare le strutture in cui sono ospitati i nostri anziani perchè è nostro dovere consentire la continuità assistenziale. Continua anche la distribuzione dei Dpi, anche attraverso gli enti gestori che ringrazio per la collaborazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento