rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Coronavirus

Prof Becchi su morte Sassoli: possibile provvedimento disciplinare da Unige

Lo chiedono gli studenti e non lo esclude la giunta dei docenti di Giurisprudenza che si riserva di assumere ogni iniziativa idonea a tutelare la propria reputazione e a garantire il proprio ruolo didattico-formativo

Non si placa la bufera scatenata dal tweet di Becchi. Il professore, che insegna bioetica giuridica e filosofia pratica all'università di Genova, è riuscito in 280 caratteri a infangare la morte di David Sassoli con fantasiosi dubbi sulla correlazioni tra il decesso del presidente del Parlamento Europeo e la somministrazione del vaccino covid. 

L'ateneo genovese, dopo essersi smarcato dalle esternazioni del prof, non esclude nemmeno un provvedimento disciplinare come si legge in una nota della giunta dei docenti di Giurisprudenza in cui si annuncia "ogni iniziativa idonea a tutelare la propria reputazione e a garantire il proprio ruolo didattico-formativo". Nell'anno accademico 2021/2022 da poco avviato, Becchi ha 22 studenti a Giurisprudenza mentre 123 si sono iscritti a filosofia pratica, insegnamento del corso di laurea triennale in Servizio sociale.

Prendono le distanze da Becchi anche i Giovani democratici della Liguria che chiedono sanzioni per il professore: "Noi studenti e studentesse dell’Università degli Studi di Genova sentiamo la necessità di condannare le dichiarazioni assurde e fuori luogo del professor Paolo Becchi, docente dell’ateneo non nuovo a simili affermazioni, riguardo alla morte di David Sassoli. L'università è per definizione luogo di sapere e conoscenza, riteniamo dunque inammissibile che un professore possa esprimersi pubblicamente in tali modalità, dando adito a teorie false e pericolose, fomentando odio e mancando di rispetto ad un essere umano, strumentalizzando la sua malattia e la sua scomparsa - aggiunge la Sinistra universitaria di Genova - Riteniamo corretta la presa di posizione diramata dalla giunta del dipartimento di Giurisprudenza ma allo stesso tempo riteniamo che chi si fa portatore di simili esternazioni sia inadatto all’insegnamento, chiediamo quindi che Unige intervenga fermamente prendendo i giusti provvedimenti disciplinari nei confronti del professor Becchi".

E proprio Becchi ribatte: "Non ho inteso in alcun modo offendere la memoria del presidente del Parlamento europeo, onorevole David Sassoli, come emerge chiaramente dalle mie dichiarazioni critiche non nei confronti del compianto Presidente del Parlamento europeo, ma di un sistema di gestione sanitaria che non condivido e che nell'esercizio della mia libertà di espressione, costituzionalmente garantita, fermamente contesto". Lo dice all'AdnKronos il professor Paolo Becchi, dopo le polemiche delle scorse ore, su alcune sue affermazioni. "Pur nella diversità delle posizioni, ho sempre stimato la persona, la qualità e l'impegno di David Sassoli", sottolinea ancora Becchi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prof Becchi su morte Sassoli: possibile provvedimento disciplinare da Unige

GenovaToday è in caricamento