rotate-mobile
Coronavirus

Bassetti: "Assurdo il tampone ai vaccinati per i concorsi, siamo uno strano Paese"

L'infettivologo genovese ha anche parlato della mancata riapertura delle discoteche: "Si tratta di un errore, saremo l'unico paese in cui rimangono chiuse ed è inevitabile che poi i ragazzi vadano a divertirsi nei locali in Spagna, Grecia e Francia"

La riapertura delle discoteche slitta ancora nonostante il via libera del Cts e Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive dell’ospedale San Martino di Genova, torna su uno degli argomenti che da diverso tempo sostiene a gran voce. L'infettivologo genovese ha poi criticato la scelta di obbligare al tampone a tutti coloro che partecipano a un concorso pubblico, anche se vaccinati.

"Il fatto che si ritardi l'apertuta delle discoteche è un errore - sottolinea all'Adnkronos l'infettivologo genovese - saremo l'unico paese in cui rimangono chiuse. È inevitabile che poi i ragazzi vadano a divertirsi nei locali in Spagna, Grecia e Francia e per noi è una penalizzazione. Poi, non è che i ragazzi non si divertono se le discoteche sono chiuse ma lo fanno in altri luoghi come bar, spiagge e case private. Dove non ci sono controlli. Si tratta del solito problema italiano dove preferiamo, come dire, vietare una cosa sapendo bene che avviene e poi non andiamo a controllare. Così non abbiamo risolto il problema".

"Il protocollo per entrare in discoteca con il green pass o il tampone negativo nelle precedenti 48 ore - aggiunge Bassetti - permette di avere delle garanzie. Le discoteche possono riaprire in assoluta sicurezza, si sta facendo un allarmismo sbagliato sulla variante Delta che non serve assolutamente in questo momento".

Bassetti ha poi puntato il dito contro la decisione di obbligare al tampone a tutti coloro che partecipano a un concorso pubblico, anche se vaccinati. "Ma perché siamo un paese così complicato e privo di buon senso? - ha scritto il professore sui social - Il ministro Brunetta ha deciso che chi partecipa ad un concorso pubblico deve eseguire un tampone anche se è vaccinato. Stamattina anche io ho dovuto fare il tampone per presiedere un concorso per l’assunzione di medici nel Policlinico San Martino. Chi è vaccinato non deve fare il tampone anche dopo contatto con un caso certo. Perché lo deve fare per partecipare a un concorso pubblico? Negli Stati Uniti fanno così da 4 mesi. Da noi conviene continuare a far fare i tamponi e non riesco a capirne la ragione, che strano Paese è l'Italia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassetti: "Assurdo il tampone ai vaccinati per i concorsi, siamo uno strano Paese"

GenovaToday è in caricamento