Giovedì, 23 Settembre 2021
Coronavirus

Bassetti all'open night: "Grandi dolori da ottobre se i non vaccinati saranno il 35%"

L'infettivologo genovese: "In questo periodo i pochi ricoveri in ospedale sono legati a persone non vaccinate e questo sarà il leit motiv in autunno"

Anche Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova, è intervenuto all'open night della Fiera di Genova dove sono stati somministrate dosi di vaccino Pfizer senza bisogno di prenotazione. L'infettivologo genovese ha fatto il punto sui dati relativi al contagio e ha lanciato l'allarme per quello che rigarda il prossimo autunno se la percentuale di non vaccinati sarà superiore al 30%.

"In questo periodo non ci sono stati ricoveri importanti in ospedale - ha spiegato - e quei pochi che si vedono sono purtroppo legati a persone non vaccinate perché non possono, non vogliono o hanno tentennato e si sono prenotate molto tardi essendo ancora in attesa. Il dato delle ospedalizzazioni è comunque importante a fronte di un aumento dei contagi e questo credo sarà il leit motiv fino a ottobre o novembre".

"I contagi aumenteranno - ha aggiunto Bassetti - perché non doppiamo dimenticare che con a variante ha un R0 pari a sette contro il valore del coronavirus originale che era due. Questo significa che il virus ne contagia sette rispetto ai due iniziali e corre veloce. In un contesto del genere se arriveremo a otttobre con una popolazione non vaccinata pari al 30/35% saranno dolori. Se il virus nella sua circolazione troverà tre porte aperte si infilerà in quelle e saranno quelle dei non vaccinati. Chi cerca strade alternative sbaglia. Questo è il motivo per cui partecipo a questi eventi, per parlare con le persone e convincerle a fare la scelta giusta, con l'obbligo e l'imposizione non si arriva da nessuna parte".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassetti all'open night: "Grandi dolori da ottobre se i non vaccinati saranno il 35%"

GenovaToday è in caricamento