Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Coronavirus

Bassetti: "Da genitore e professore dico no alla dad, sui vaccini obbligatori si decida ora"

L'infettivologo genovese: "La didattica a distanza è un surrogato della scuola che rischia di produrre effetti indelebili sulle future generazioni"

No alla Dad in autunno e decisioni celeri sulla vaccinazione obbligatoria. Questo in sintesi il pensiero di Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova, intervenuto nel dibattito attraverso un post sulla propria pagina Facebook.  

"Da genitore e da professore universitario dico no alla didattica a distanza in autunno - ha scritto Bassetti - bisogna che la politica tutta, dal ministro dell’istruzione a quello della salute per passare dal parlamento alle regioni trovino una soluzione affinché sia garantita la scuola in presenza".

"La Dad - ha aggiunto l'infettivologo genovese - è un surrogato della scuola che rischia di produrre effetti indelebili sulle future generazioni. Già due anni scolastici sono praticamente stati azzoppati da questo artificio. L’Italia tutta vuole una scuola sicura. Si decida come fare ora: vaccini obbligatori per il personale scolastico? Per gli studenti? Per tutti? Ad agosto sarebbe troppo tardi. Occorre decidere ora".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassetti: "Da genitore e professore dico no alla dad, sui vaccini obbligatori si decida ora"

GenovaToday è in caricamento