Domenica, 26 Settembre 2021
Coronavirus

Bassetti: "Attaccato dai no vax a Novi Ligure, sono dovuti intervenire carabinieri e polizia"

L'infettivologo ha raccontato su Facebook la sua esperienza a Novi Ligure, durante un incontro pubblico: "Sono dovuti intervenire numerosi agenti di polizia e carabinieri per garantire la sicurezza mia e delle persone che assistevano"

Circondato e attaccato dai no-vax, tanto che sono dovuti intervenire polizia e carabinieri per garantire la sicurezza. A raccontarlo, sulla sua pagina Facebook, Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive dell'ospedale San Martino di Genova.

L'infettivologo pubblica la lettera di sostegno ricevuta da un cittadino, e scrive: "Ne avevo bisogno. Giovedì sera infatti a Novi Ligure in un incontro pubblico presso la biblioteca civica ho subito un attacco vile e violento da parte di un gruppo di no vax, organizzati con megafoni e magliette con la W rossa, il simbolo di questa associazione anti-vaccini e anti-scienza che mi ha preso di mira. Sono dovuti intervenire numerosi agenti di polizia e carabinieri (che ringrazio) per garantire la sicurezza mia e delle persone che assistevano al dibattito pubblico. Sappiano questi facinorosi invasati che, nonostante le continue minacce a me e alla mia famiglia (che spero la magistratura genovese vorrà rapidamente punire), Io non arretro di un solo centimetro dalle mie posizioni per la scienza e a favore dei vaccini e vado avanti a testa alta. Anzi altissima. Dobbiamo essere tutti uniti contro questi movimenti pericolosi ed eversivi".

Il medico conclude con l'hashtag con cui risponde ai no vax, #iocredonellascienza.

Bassetti ha raccontato l'episodio anche su La7, ospite di "In Onda", programma di Concita De Gregorio e David Parenzo. Nel suo racconto, specifica che sono dovuti intervenire circa dieci uomini delle forze dell'ordine. "Se chi è contro il vaccino pensa che questi siano gli strumenti per fare comunicazione - ha detto - si sbaglia di grosso. L'unico terreno in cui ci si può confrontare è quello della scienza, non quello della caciara, dell’insulto e delle pistole (riferendosi al consigliere regionale del Lazio Davide Barillari che si è fatto fotografare mentre si puntava una pistola contro il braccio, attaccando il vaccino, ndr)".

Non sono mancate tuttavia le polemiche sul rimborso spese assegnato all'infettivologo a Novi Ligure, come riporta La Stampa: secondo Rocchino Muliere, ex sindaco e consigliere del gruppo Democratici per Novi, Bassetti, che ha presentato il suo libro "Una lezione da non dimenticare" nell'ambito della rassegna "Novi d'autore", avrebbe ricevuto un compenso di più di 500 euro come rimborso per le spese accessorie. Per quanto riguarda la moderatrice, la giornalista e influencer Sara Manfuso, invece, la cifra si aggirerebbe intorno ai 450 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassetti: "Attaccato dai no vax a Novi Ligure, sono dovuti intervenire carabinieri e polizia"

GenovaToday è in caricamento