Fermato a chilometri da casa, si scopre che è ai domiciliari

Un 25enne è stato arrestato dai carabinieri in via Balbi. Il giovane non avrebbe dovuto trovarsi lì per due motivi, uno per le misure che impongono di stare a casa, l'altro perché agli arresti domiciliari

Immagine di repertorio

Il decreto del presidente del Consiglio dei ministri impone di stare a casa, salvo casi particolari. Ed è quello che avrebbe dovuto fare anche un 25enne, gravato da pregiudizi di polizia. Non bastasse, il giovane risulta anche sottoposto agli arresti domiciliari.

Nel corso della serata di mercoledì 1 marzo 2010 i carabinieri della compagnia Centro, durante un normale servizio per il controllo del territorio e per far rispettare le normative sul coronavirus, hanno fermato il ragazzo in via Balbi.

Il 25enne non aveva nemmeno la scusante di trovarsi vicino a casa visto che è domiciliato a San Fruttuoso. Per lui è scattato l'arresto per evasione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

Torna su
GenovaToday è in caricamento