Coronavirus: i numeri utili Asl per tutelare gli animali quando il padrone deve andare in ospedale

Ci sono alcuni cittadini che durante questa emergenza sono impossibilitati a mantenere il proprio animale domestico

L’appello lanciato dalla Protezione Civile, che invita i cittadini a non abbandonare gli animali, è stato accolto anche in Liguria dove, per fortuna, a oggi, non si registrano incrementi dell’inqualificabile fenomeno dell’abbandono di animali, che peraltro costituisce un reato penale: «Ad oggi non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia, quali cani e gatti, possano diffondere il nuovo coronavirus – chiarisce Roberto Moschi, responsabile del servizio di veterinaria di Alisa -. Per prudenza, si raccomanda comunque di lavare le mani frequentemente con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche anche dopo il contatto con i nostri animali».

Sorge però un altro problema: ci sono alcuni cittadini che durante questa emergenza sono impossibilitati a mantenere il proprio animale domestico e a rispettarne il benessere attraverso le cure, l’alimentazione, e che non sono in condizione di rispondere ai suoi bisogni. Si pensi ad esempio a tutti coloro che sono stati ricoverati in ospedale per coronavirus. In questo caso si possono attivare i servizi veterinari pubblici delle Asl che interverranno affinché agli animali sia garantito un adeguato ricovero, seppur temporaneo, fino alla restituzione al proprietario. Il Comune di pertinenza, in collaborazione con i servizi veterinari competenti per territorio, provvederanno al ricovero, alla custodia e all’affido temporaneo: per i cani, presso i canili comunali e, per gli altri animali, in strutture adeguate.

Anche i servizi di smaltimento di carcasse di animali domestici sono attività indifferibili: «Qualora in questi giorni il vostro amico a quattro zampe dovesse lasciarvi, è possibile contattare i servizi veterinari della Asl di riferimento, che provvederà al ritiro delle spoglie del vostro animale per l'invio alla termodistruzione, in condizioni di sicurezza» conclude Moschi.

Numeri utili servizi veterinari Asl - Area di sanità animale

ASL 1: tel. 0184 536 853  - email: veterinari@asl1.liguria.it  

ASL 2:  tel. 019 840 5879 - email: sanitaanimale@asl2liguria.it
 
ASL 3:  tel. 010 849 8654 - email: sanita.animale@asl3.liguria.it
 
ASL 4: tel. 0185 329082 – email: sanita.animale@asl4.liguria.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ASL 5: tel. 0187 535065 e-mail: sanita.animale@asl5.liguria.it  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus e affitto: cosa succede per inquilino e proprietario

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Coronavirus, lo studio del fisico: «A Genova morti 7-8 volte superiori ai dati ufficiali»

  • Invasione di formiche in casa: come combatterla con metodi naturali senza uscire di casa

  • Festa in casa tra ragazzi, per sfuggire al controllo minorenne rischia di precipitare dal balcone

Torna su
GenovaToday è in caricamento