Coronavirus, anche Amazon sospende le consegne dei prodotti non essenziali

L'azienda ha spiegato che "Tutti gli ordini già confermati verranno consegnati regolarmente", ma che adesso darà priorità ai beni di prima necessità: quelli per la cura della casa, disinfettanti, forniture mediche, generi alimentari, prodotti per animali, per la cura della persona e per bambini

Stop alla vendita di prodotti che non siano di prima necessità. Anche Amazon ha scelto di sospendere la consegna dei prodotti che non sono essenziali in Italia e in Francia. 

Le priorità di consegna Amazon

Sul noto sito di e-commerce è apparso infatti un annuncio che spiega: "Stiamo dando la priorità ai prodotti più richiesti e alcuni articoli potrebbero essere temporaneamente non disponibili. Apprezziamo la tua comprensione in questo momento in cui diamo priorità ai prodotti di cui i clienti hanno più bisogno. Tutti gli ordini già confermati verranno consegnati regolarmente".

Su quali prodotti saranno ritardate le spedizioni

Spedizioni quindi ritardate (anche per gli utenti e gli oggetti "Prime") per prodotti di elettronica, giocattoli, vestiti, articoli per lo sport o per il tempo libero, ma anche per tutto quello che non è considerato un bene di prima necessità per consentire ad Amazon di concentrarsi sui "sui prodotti che hanno la massima priorità". Il termine di spedizione per tutti gli altri prodotti è non prima del 2 aprile. L'azienda ha anche aggiunto che molti prodotti anche non essenziali rimarranno in vendita da parte di venditori terzi che utiizzano la piattaforma, ma che saranno loro a occuparsi direttamente delle eventuali spedizioni.

Quali sono i beni di prima necessità 

Il Ceo dell'azienda, Jeff Bezos, ha infine dichiarato che l'azienda "ha cambiato i processi di logistica, trasporto, catena di fornitura, acquisti e venditori di terze parti per dare priorità alle scorte e alla consegna di articoli essenziali come prodotti per la cura della casa, disinfettanti, latte artificiale e forniture mediche" e di aver "Implementato le misure preventive per la salute dei propri dipendenti in tutto il mondo". Tra i beni di prima necessità anche cibo e generi alimentari, cibo e prodotti per animali, prodotti per la cura della persona e prodotti per bambini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • Coronavirus, individuato secondo cluster a Genova

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento