Coronavirus e affitto: cosa succede per inquilino e proprietario

Le ricadute economiche dell'epidemia e delle misure restrittive riguardano anche i contratti di locazione: abbiamo parlato con un esperto di come comportarsi in caso di difficoltà

A quasi un mese dall’inizio del “lockdown” con cui il premier Giuseppe Conte ha messo in isolamento tutta Italia per combattere il coronavirus, si inizia timidamente a pensare a una graduale ripresa delle attività per consentire al paese di ripartire, la cosiddetta “fase 2” di cui lo stesso Conte ha parlato. A oggi, però, sono tantissime le persone che fanno i conti con le pesantissime ripercussioni economiche delle misure restrittive, famiglie che si sono improvvisamente ritrovate senza reddito e hanno difficoltà a gestire le spese quotidiane.

Il governo ha previsto aiuti economici sia per quanto riguarda i generi di prima necessità, con i buoni spesa, sia per quanto riguarda i mutui per le prime case, con sospensione delle rate. Chi è in affitto, invece, a oggi si ritrova in un limbo: nessun obbligo da parte del proprietario di casa di sospendere il pagamento, nessun supporto a livello istituzionale. Una soluzione, però, esiste, ed è l’accordo di riduzione del canone, un accordo su base volontaria tra inquilino e proprietario che ha vantaggi per entrambi.

«Si tratta di un accordo per ridurre il canone di affitto per un certo periodo - spiega Alberto Borea, commercialista ed esperto tributario - Attraverso uno specifico modulo, il modello 69, è possibile registrare la scrittura di accordo all'Agenzia delle Entrate, non si deve pagare nulla, né imposta di registro né bolli».

«Noi stiamo consigliando ai nostri clienti, in particolare a quelli che hanno attività commerciali, di contattare la proprietà proprio per concordare una riduzione e/o sospensione dei canoni di locazione - conferma Borea - da formalizzare poi in un accordo scritto che registreremo una volta che gli uffici saranno riaperti».

L’accordo è, come detto, su base volontaria: non c’è obbligo da parte del proprietario di proporlo o di accettarlo, e viceversa. Siglarlo, però, in certi casi potrebbe essere vantaggioso per entrambi: «Se le parti si mettono d'accordo è meglio per tutti e due - conferma Borea - l’inquilino paga meno di affitto, il proprietario pagherà meno tasse perché dichiarerà un canone più basso. Se invece non si mettono d'accordo, il rischio è che l'inquilino non paghi l'affitto e il proprietario pagherà le tasse su un canone che non ha mai incassato».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La questione affitto è stata affrontata anche da Confedilizia durante un confronto con Sunia, il sindacato degli inquilini: «Troviamo di buon senso il suggerimento volto a disporre riduzioni dell’Imu anche attraverso sistemi incentivanti nei confronti degli accordi fra le parti per rimodulare il rapporto di locazione  - ha detto Vincenzo Nasini, presidente di Confedilizia Genova e vicepresidente nazionale - I problemi dell’affitto, nel settore abitativo così come in quello commerciale, non si risolvono scaricando i problemi degli inquilini sui proprietari, ma favorendo il salvataggio dei rapporti in essere, a beneficio di tutti». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in Sopraelevata, choc per la morte di Ginevra: «Ciao angelo»

  • Schianto in sopraelevata, muore una ragazza di 28 anni

  • Un Premio Oscar a Genova: Helen Mirren pranza in una trattoria del centro

  • Quattro detenuti a Italia's Got Talent, la Uil: «Spreco di soldi pubblici»

  • Mascherina obbligatoria anche di giorno nel centro storico, Bucci: «Aumenteremo i controlli»

  • Il weekend a Genova e dintorni: Festa dello Sport, Fiera a Chiavari, Festa del Cane, ravioli e focaccette e tanto altro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento