Coronavirus, all’aeroporto Colombo via ai test rapidi sui passeggeri in arrivo

Ai tamponi antigenici sono sottoposti i passeggeri in arrivo da Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito, Irlanda del Nord, Spagna e Repubblica Ceca

Sono partiti lunedì all’aeroporto Cristoforo Colombo i test rapidi per accertare un eventuale contagio da coronavirus, riservati ai passeggeri in arrivo da Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito, Irlanda del Nord, Spagna e Repubblica Ceca.

Per questi paesi è infatti previsto il tampone prima della partenza o entro 48 ore dall'arrivo in Italia. Il test rapido fornisce in 15 minuti un risultato su una eventuale non negatività, che deve poi essere verificata da un tampone molecolare. 

I primi viaggiatori a usufruire del servizio sono stati i passeggeri del volo KL1565 in arrivo da Amsterdam.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento