Coronavirus

Vaccinato con Johnson & Johnson, 34enne ricoverato al San Martino: «Probabile trombosi»

I medici hanno riscontrato, oltre ai sintomi lamentati, anche un calo delle piastrine. Avviata la terapia con anticoagulanti, verrà trasferito in terapia intensiva

Ancora un ricovero per sospetta trombosi post vaccino a vettore virale a Genova.

L’ospedale San Martino ha reso noto che un uomo di 34 anni si trova sotto stretta osservazione, per una “probabile sindrome trombocitopenica trombotica”.

Il 34enne era stato vaccinato con Johnson & Johnson il 5 giugno, e quando ha lamentato i sintomi si trovava nell’11esima giornata post-vaccinale. Durante le prime fasi del ricovero, accanto all’elemento distintivo del calo delle piastrine, si è manifestata una sindrome neurologica “trattata rapidamente e con successo dal nostro hub neuroradiologico”, prosegue la direzione sanitaria del policlinico.

È stata avviata l’indagine per la ricerca degli anticorpi anti PF4 per confermare il sospetto di sintesi trombotica, ed è stata iniziata la terapia con anticoagulanti, come previsto dal protocollo di Alisa, per la gestione diagnostico terapeutica degli eventi tromboembolici post vaccinazione con vaccino a vettore virale.

Il 34enne è cosciente, e verrà trasferito nel reparto di Terapia Intensiva Generale del Monoblocco. I sintomi sono molto simili a quelli riscontrati in Camilla Canepa, la 18enne di Sestri Levante morta lo scorso giovedì, e nella 34enne di Alassio ancora ricoverata e in miglioramento: entrambe avevano lamentato mal di testa e spossatezza accompagnati a un calo di piastrine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinato con Johnson & Johnson, 34enne ricoverato al San Martino: «Probabile trombosi»

GenovaToday è in caricamento