rotate-mobile
Coronavirus

Toti, Liguria si conferma gialla. Virus in discesa

L'indice Rt sul contagio covid in Liguria è a 0.96, la Regione si conferma a rischio basso

«Siamo confermati in fascia gialla con un Rt a 0,96, vi è un trend in discesa in tutta la regione, con un rischio basso». Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti giovedì 6 maggio in conferenza stampa sul covid. 

«Anche i numeri sono ottimi: siamo sotto i 500 ospedalizzati totali 496 (meno 29), e abbiamo 57 terapie intensive occupate. Un calo diffuso confermato dalle 128 persone in meno in isolamento domiciliare, oggi l’elenco dei decessi è di 8 persone, ma comprende anche tre concittadini deceduti alcuni giorni fa, pertanto dal 4 maggio abbiamo solo 5 decessi e questo vuol dire che la campagna vaccinale sta portando un grande contributo».

Accordo con associazioni datoriali e sindacati per vaccinazioni in azienda.

Mentre i dati giornalieri sui vaccini segnano l'89% delle dosi somministrati sul consegnato, 15.499 somministrate nelle 24 ore di cui 12.486 di modello freeze (Pfizer e Moderna) e 2963 di modello cold (AstraZeneca), è stato siglato l'accordo con datori di lavoro e sindacati per somministrare  vaccini nelle aziende liguri, dopo che verranno vaccinate le categorie prioritarie.

«Da domani sera alle 23 (venerdì 7 maggio, ndr) - ha ricordato Toti - partirà la prenotazione per tutti i vulnerabili di tutte le fasce di età fino ai 18 anni, dichiarati tali dai medici di famiglia, attraverso il sistema informatico di Liguria Digitale. Poi la settimana prossima comincerà lo scaglione anche della fascia 55 /59 senza vulnerabilità. Recepiamo anche le categorie ex prioritarie sospese; la settimana prossima infatti ripartirà la vaccinazione massiccia degli insegnanti di cui domani daremo tutte le modalità. Mentre i vulnerabili riprogrammati verranno inseriti in via prioritaria e contattati attraverso un sms».

Ordinanza scuola in presenza e green card

Giovedì il presidente Toti ha firmato due ordinanze, una per estendere la didattica a distanza facoltativamente fino all’80% a partire da lunedì 10 maggio, l'altra sui certificati di vaccinazione. «Stiamo inoltre preparando – ha concluso il governatore - un’ordinanza che recepisce le faq di Palazzo Chigi. In pratica in attesa dell’anagrafe vaccinale nazionale in cui verranno rilasciati i green pass legati al ciclo vaccinale o ai tamponi per la circolazione dei cittadini, diamo valore legale anche ai certificati che vengono rilasciati in Liguria cioè quello vaccinale cartaceo, il risultato cartaceo del test tampone e il certificato cartaceo di guarigione rilasciato dal medico».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toti, Liguria si conferma gialla. Virus in discesa

GenovaToday è in caricamento