rotate-mobile
Attualità

Torna in Liguria Wiki Loves Monuments, il concorso fotografico più grande al mondo: come partecipare

Chiese ed edifici religiosi saranno i protagonisti della nuova edizione del contest, attivo anche nella nostra regione con premi legati alla tradizione ligure

Torna in Liguria Wiki Loves Monuments, il concorso fotografico più grande al mondo organizzato da Wikimedia. Obiettivo del contest è, come sempre, contribuire alla valorizzazione del patrimonio artistico italiano attraverso la sua digitalizzazione: a essere coinvolti, fotografi professionisti e amatoriali per documentare i monumenti italiani su Wikimedia Commons, Wikipedia e i progetti fratelli.

Protagonisti del concorso gli edifici religiosi, le cui foto andranno ad arricchire l’enciclopedia online e a favorire la diffusione della cultura italiana nel mondo. Per questo nel 2023 il concorso, oltre che dai partner storici, è patrocinato dal Dicastero per la Cultura e l'Educazione della Curia Romana e dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (Ucei).

Il concorso in Liguria e i premi

Wiki Loves Monuments Liguria giunge quest’anno alla sua settima edizione. Mentre 284 monumenti sono stati fotografati in passato, da quest’anno ci saranno oltre 2.900 nuovi edifici religiosi da fotografare in Liguria. Per i partecipanti al concorso locale, sono previsti premi legati alla tradizione ligure, come un foulard in seta mezzaro genovese dell'atelier Daphné di Sanremo e una selezione di formaggi del Caseificio Val d'Aveto di Rezzoaglio, in occasione di Genova Città del Formaggio 2023.

“Wiki Loves Monuments ha da sempre un ruolo particolarmente importante in Italia, riconosciuto dai volontari dei progetti Wikimedia e da moltissime istituzioni – ha dichiarato Iolanda Pensa, presidente di Wikimedia Italia – Ogni anno il concorso ci ricorda quanto ancora ci sia da fare per rendere le foto di monumenti e opere d’arte veramente libere, accessibili e riutilizzabili da tutti. Grazie all’aiuto di molti fotografi, il tema del 2023 permetterà di documentare e valorizzare un vastissimo numero di edifici diffusi capillarmente nel nostro paese. Siamo grati a tutte le realtà che quest’anno hanno scelto di sostenere il progetto: dal Dicastero per la Cultura e l'Educazione della Curia Romana e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, all’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, fino a Icom Italia e Fiaf che rappresentano musei e fotografi in Italia”.

Da quest’anno sarà poi disponibile la nuova app Wiki Loves Monuments Italia sviluppata con la collaborazione dei volontari di Wikimedia Italia. Con un design più completo e intuitivo, permetterà agli utenti di cercare i monumenti partecipanti al concorso per poi caricarne le foto. L’utente potrà filtrare i monumenti - distinti per tipologia ma anche per livello di documentazione su Wikimedia Commons - sia per trovare più facilmente quelli di cui caricare le foto che per farsi ispirare su quali andare a fotografare.

L’app si basa sulle mappe libere di OpenStreetMap e rielabora dati di Wikidata e Wikimedia Commons; è realizzata con software libero open source, quindi disponibile, modificabile e migliorabile da chiunque.

Come partecipare

Il concorso si svolge internamente online, in contemporanea in tutto il mondo, dal 1 al 30 settembre. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti:coloro che vorranno partecipare potranno farlo gratuitamente, caricando le proprie foto tramite la web-app (https://app.wikilovesmonuments.it/).

Alla fine del concorso la giuria di esperti nominata da Wikimedia Italia decreterà le 10 foto vincitrici tra le duecento preselezionate da una commissione preliminare di volontari. La premiazione è prevista alla fine di novembre.Le 10 fotografie vincitrici concorreranno anche al concorso internazionale di Wiki Loves Monuments 2023.

Che cos’è Wiki Loves Monuments

Promosso dalle comunità di volontari dei progetti Wikimedia, Wiki Loves Monuments rappresenta un’opportunità per la diffusione, promozione e tutela del patrimonio culturale di tutto il mondo.  Dalla sua prima edizione, il concorso ha contribuito a documentare milioni di monumenti, con oltre2,7 milioni di immagini caricate da più di 100.000 partecipanti a livello globale. 

L’edizione italiana si conferma un prezioso strumento collaborativo di documentazione digitale dei monumenti: dal 2012, circa 8.750 partecipanti hanno caricato su Wikimedia Commons più di 180.000 fotografie, scegliendo tra oltre 22.000 monumenti e beni culturali fotografabili, a cui nel 2023 si aggiungono oltre 60.000 edifici religiosi.

Negli anni si sono poi moltiplicati i concorsi locali ed è cresciuto il sostegno delle amministrazioni comunali e dei gruppi di volontari attivi sul territorio. In virtù di questo impegno, i comuni italiani avranno uno spazio dedicato sulla web-app. In questo modo, si potranno caricare le viste di insieme dalla pagina del comune, ma anche ricercare i monumenti presenti sul territorio con categorie e filtri già predisposti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in Liguria Wiki Loves Monuments, il concorso fotografico più grande al mondo: come partecipare

GenovaToday è in caricamento