rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità Rivarolo / Via Gastone Pisoni

Rivarolo, il Comune verso l'acquisto di Villa Pallavicini: oggi la decisione

La delibera in votazione in consiglio comunale oggi, martedì 29 novembre

Arriva al clou l'iter per l'acquisto di Villa Pallavicini, palazzo storico di Rivarolo, da parte del Comune di Genova: oggi, martedì 29 novembre, verrà votata in consiglio comunale una delibera proposta dalla giunta proprio per poter procedere, grazie ai fondi del Pnrr. 

Una svolta per la Valpolcevera, dove si trova questo immobile lasciato per lungo tempo in mano al degrado e all'abbandono. Quest'ultimo step arriva dopo la commissione comunale del 23 novembre in cui è stata presentata la proposta di giunta sulla villa. Ai lavori ha partecipato anche il presidente del Municipio Valpolcevera Federico Romeo: "Ringrazio - ha detto - a nome di tutto il nostro municipio, gli Amici di Villa Pallavicini con tutta la raccolta firme del Fai, Franco Ravera che su mia richiesta ci ha aiutato a costruire un progetto di contenuto, il Comune di Genova con cui abbiamo lavorato fin da subito e in sinergia, le associazioni del nostro territorio e i tanti cittadini che hanno firmato. Inizia un percorso partecipativo per Rivarolo, una rinascita del nostro luogo storico, patrimonio di tutta la Valpolcevera. Passo dopo passo".

Il progetto prevede, all'interno dell'edificio, attività pubbliche: la sede e gli uffici del Municipio Valpolcevera, la sezione della Polizia Locale e quelle delle associazioni del territorio, tra cui gli Amici di Villa Pallavicini che si sono prodigati per la rinascita di questo edificio sino a renderlo uno dei “Luoghi del Cuore” del Fai tutt'oggi tra i più amati di Genova (nella classifica provvisoria del Fondo Ambiente Italiano è al 23esimo posto, su centinaia, a livello nazionale).

Nonostante decenni di inutilizzo Villa Pallavicini ha mantenuto il significato simbolico e affettivo per la comunità della Valpolcevera. Dalla vocazione iniziale di dimora agreste a sede di rappresentanza della famiglia Pallavicini, nel corso dei secoli l’edificio ha subito modifiche architettoniche e di utilizzo passando dall’essere dimora gentilizia a sede amministrativa del Comune di Rivarolo prima e del Comune di Genova dopo l’annessione di Rivarolo alla 'grande Genova'. Nelle sue stanze nel 1793 si svolse l’importante incontro fra l’ambasciatore inglese Sir Francis Drake e Gian Carlo Pallavicini, già Doge di Genova, per difendere la neutralità della Repubblica Genovese oppressa dai francesi da terra e dagli inglesi da mare. Successivamente, nel 1815, Paolo Gerolamo vi ospitò Papa Pio VII nel suo viaggio in fuga dall’esercito francese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivarolo, il Comune verso l'acquisto di Villa Pallavicini: oggi la decisione

GenovaToday è in caricamento