rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Turismo sessuale e sfruttamento di minori: il Comune di Genova aderisce al Codice Etico dell’Industria Turistica

Il consiglio comunale ha approvato una delibera finalizzata ad aderire al regolamento che coinvolge le aziende turistiche

Il consiglio comunale di Genova ha approvato all’unanimità l’adesione del Comune di Genova al Codice di Condotta dell’Industria Turistica nell’ambito della campagna di sensibilizzazione contro il turismo sessuale a danno di minori.

Quello di Genova è il secondo Comune italiano a proporre e ad approvare l’adesione dopo Roma. Il Codice Etico prevede che le aziende di tour operation, le agenzie di viaggio (federate e non), le linee aeree e gli aeroporti che lo adottano si impegnino - oltre quanto già previsto dalla legge n. 269/98 "Norme contro lo sfruttamento della prostituzione, della pornografia, del turismo sessuale in danno di minori quali nuove forme di riduzione in schiavitù" - ad adottare tutte le misure finalizzate a combattere lo sfruttamento sessuale dei minori nell'ambito del turismo.

Tra gli impegni da rispettare, in caso di adesione, ci sono la sensibilizzazione dei clienti e del personale in Italia e all’estero con una campagna di informazione ad hoc in aeroporto e nelle agenzie turistiche, la richiesta alle strutture alberghiere di vietare contrattualmente l’accesso nelle camere dei clienti ai minori in caso di sospetto o confermato, e in generale a diffondere le norme di condotta inserite nel Codice Etico.

La delibera è stata approvata all’unanimità: 40 i consiglieri votanti (tra presenti in aula e collegati online), 40 i voti favorevoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo sessuale e sfruttamento di minori: il Comune di Genova aderisce al Codice Etico dell’Industria Turistica

GenovaToday è in caricamento