rotate-mobile
Attualità

Classifica qualità della vita: Genova non è città per giovani

L'ultima indagine sulla qualità della vita nelle città italiane colloca il capoluogo ligure nelle ultime posizioni per la fascia di età tra i 18 e 35 anni. Dati peggiori solo per Taranto, Roma, Barletta e il Sud della Sardegna

Il Sole 24 ore ha svolto un'indagine per valutare le migliori province in termini di qualità della vita per bambini, giovani e anziani. Lo studio è basato su 12 parametri statistici forniti da Istat, Ministero dell'Istruzione, Centro studi Tagliacarne, Iqvia ed è stato presentato nel corso del Festival dell’Economia di Trento.

Il capoluogo genovese compare in fondo alla classifica della qualità della vita per i cittadini della fascia d'età 18 - 35 anni, Genova ricopre infatti solo la quint'ultima posizione della graduatoria.

In generale è molto negativa la performance di tutte le grandi città, soprattutto per le fasce d'età più giovani. Tutte le metropoli ricoprono infatti la parte bassa della classifica per i bambini e ragazzi. 

In quest'ultima classifica (fascia 18 - 35 anni) Roma si trova infatti immediatamente dietro Genova, in quart'ultima posizione. Non risultano particolarmente brillanti nemmeno i risultati di Milano, 95° in classifica, e nemmeno città 'universitarie' come Padova (56ª), Perugia (65ª), Pavia (71ª), Pisa (86ª) e Venezia (102ª) se la cavano meglio.

Per quanto riguarda la città ligure, ad incidere negativamente sul posizionamento in classifica, la presenza di poche aree sportive, il tasso di disoccupazione giovanile e la scarsità di servizi sul territorio come bar, locali e luoghi d'intrattenimento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Classifica qualità della vita: Genova non è città per giovani

GenovaToday è in caricamento