Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità

Cinghiali, dalla Regione via libera agli “squadroni” di cacciatori per il contenimento

Potranno partecipare sia ad attività di controllo faunistico che utilizzano metodi ecologici (come per esempio l’allontanamento coi cani) sia ai piani di abbattimento, se appositamente formati

I cacciatori, anche riuniti in squadre, potranno partecipare al “controllo faunistico” in Liguria, nello specifico al controllo dei cinghiali e ai piani di abbattimento.

Lo ha annunciato il consigliere regionale leghista Alessio Piana, che ha confermato che l’Assemblea legislativa della Liguria ha approvato l’emendamento della Lega al disegno di legge regionale 65, che adegua il testo della legge 29/1994 all’indirizzo giurisprudenziale espresso il 17 febbraio scorso dalla Corte Costituzionale sulle ‘norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio’. 

Con l’approvazione dell’emendamento è consentito avvalersi dei cacciatori su due fronti: da un lato anche riuniti in squadre, con il coinvolgimento operativo degli ‘Ambiti territoriali di caccia’ e dei ‘Comprensori alpini’ competenti, per attività di controllo faunistico che si limitano all’impiego di metodi ecologici (come per esempio l’allontanamento con i cani).

L’altro fronte riguarda i piani di abbattimento: in questo caso il personale del Nucleo regionale di vigilanza faunistico-ambientale può chiedere il supporto di cacciatori appositamente formati, secondo programmi coerenti con le indicazioni dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra).

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinghiali, dalla Regione via libera agli “squadroni” di cacciatori per il contenimento

GenovaToday è in caricamento