rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità Valbisagno / Via Molassana

Ex Cinema Nazionale di Molassana, a che punto siamo dopo l'acquisto del Comune

Il vicesindaco Piciocchi: "Abbiamo avviato il primo cantiere per la bonifica e la messa in sicurezza, propedeutico a qualunque successiva fase progettuale. A breve individueremo un team di professionisti qualificati per la predisposizione di uno studio di fattibilità per il recupero dell'immobile"

L’ex Cinema Teatro Nazionale di Molassana, negli anni ’50 fiore all’occhiello del patrimonio culturale genovese (tanto da essere inserito tra i luoghi attenzionati dal Fai) e poi abbandonato nel degrado, potrebbe rinascere dopo oltre 50 anni di abbandono e un incendio che, nel marzo 2021, lo ha ulteriormente devastato. 

Il vicesindaco e assessore Pietro Piciocchi ha pubblicato alcune fotografie sui propri social e ha fatto il punto della situazione sulla struttura, acquistata dal Comune a maggio 2022: "È un dossier a cui tengo moltissimo, molto mi sono adoperato, con il Municipio di allora e con quello attuale, perché riuscissimo a tornare in possesso di questo bene così prezioso per la nostra comunità. Nelle foto che abbiamo scattato in questi giorni è chiara la condizione di assoluto degrado e del tanto lavoro che, con passione ed entusiasmo, siamo pronti ad affrontare. Se proviamo a chiudere gli occhi e a sognare, ci sentiamo investiti dal fascino di questa meravigliosa struttura".

"La prima bella notizia - sottolinea Piciocchi - è che abbiamo avviato il primo cantiere per la bonifica e la messa in sicurezza, propedeutico a qualunque successiva fase progettuale. La seconda è che a breve individueremo un team di professionisti qualificati per la predisposizione di uno studio di fattibilità per il recupero dell'immobile. Ci ritroveremo a breve insieme al Municipio e a tutte le associazioni e cittadini interessati per un percorso di progettazione partecipata. Una cosa è certa: il nostro Cinema Teatro Nazionale risorgerà".

Ex Cinema Nazionale di Molassana nel degrado. Foto

La storia dell’ex Cinema Nazionale di Molassana

Come spiega il Fondo Ambiente Italiano, l’ex Cinema Nazionale venne costruito nel 1937 in località Olmo per volontà della famiglia Finello.

Progettato dall’ingegnere Ravera, in origine fu denominato “Savoia” ed è stato il primo cinema a nascere nella vallata. Con la sua facciata monumentale arricchita da pregiate balaustre e modanature, si presentava come un grande salotto della Genova “bene”, per poi diventare col tempo il centro di ritrovo dei più giovani che qui passavano interi pomeriggi con amici. Il suo interno presenta un seminterrato adibito a deposito, un piano terra con foyer per ospitare gli spettatori durante i tempi morti, la suggestiva sala con platea, comodi seggiolini in legno seppur scricchiolanti e ovviamente lui: il palcoscenico. Successivamente al piano superiore fu realizzata una palestra e la sede “Opera Nazionale Balilla”.

“Come tutte le belle storie, ha anche una fine - si legge usl sito del Fai - E quella del Cinema Teatro Nazione porta la data degli anni ’70, quando si era deciso di chiuderlo provvisoriamente. Il cinema però non è mai stato riaperto e versa in condizioni precarie, vedendolo protagonista pochi anni fa di un grave incendio sviluppatosi al suo interno”.c

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Cinema Nazionale di Molassana, a che punto siamo dopo l'acquisto del Comune

GenovaToday è in caricamento