menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Certosa, addio allo storico ponte di ferro di via Fillak

Simbolo di resistenza e punto di riferimento per gli abitati della zona, è stato trasferito al Campasso: risalente al 1916, era parte di una linea ferroviaria in disuso da 30 anni

Per le le Ferrovie si tratta di una travata metallica ormai in disuso. Per i residenti di Certosa, e per chi ha vissuto sulla propria pelle la tragedia del crollo del ponte Morandi, era molto di più: un simbolo, un luogo d’incontro, un punto di riferimento quando tutto intorno sembrava andare in pezzi.

Il ponte di ferro di via Fillak è stato rimosso domenica: agganciato da una gru, è stato sollevato e spostato, cambiando ancora una volta lo skyline della Vapolcevera e di Certosa, dove in questi giorni svetta il nuovo ponte. La manovra di rimozione non ha avuto conseguenze sul traffico ferroviario, ma moltissimi residenti di Certosa sono scesi in strada per assistervi e “salutare” il ponte di ferro.

Risalente al 1916, la travata serviva a una linea in disuso ormai da 30 ani. Una volta rimossa, è stata spostata al Campasso in attesa di valutazioni da parte della Soprintendenza, che potrebbe decidere di prenderlo in carico vista la valenza storia e culturale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento