Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità Certosa / Piazza Errico Petrella

Certosa, è arrivato l'albero di Natale donato dalla Val di Fiemme

L'albero è stato regalato in segno di solidarietà dopo la tragedia del ponte Morandi. In programma, oltre alla festa per l'accensione, una serata di divertimento

Un po' di luce e di speranza dopo la ferita - che rimane ancora aperta, per molteplici ragioni - del crollo del ponte Morandi: in Valpolcevera è arrivato ieri, lunedì 26 novembre, l'albero di Natale donato dalla Val di Fiemme.

«Ci prepariamo a un Natale di solidarietà, impegno, riflessione e comunità: alla Val di Fiemme rivolgo il più grande grazie per aver risposto positivamente alla nostra richiesta» è il commento di Federico Romeo, presidente del Municipio Valpolcevera.

L'arrivo dell'albero - dai boschi trentini feriti dal maltempo a Certosa, in piazza Petrella - è stato documentato da un video divenuto virale sui social, girato da Andrea Selva ed Elisa Salvi. Si tratta di un abete rosso, albero magnifico e folto, di circa 40 anni, che era comunque destinato all'abbattimento: adesso, è diventato un simbolo di solidarietà.

L'albero verrà acceso il 7 dicembre, contemporaneamente a quello di piazza De Ferrari, e insieme con l'inaugurazione del Tunnel di Luce più lungo d'Europa.

Intanto Comune e Municipio si muovono per studiare una giornata dedicata alle feste natalizie in Valpolcevera: «Stiamo organizzando con l'assessore Paola Bordilli una grande serata per il 14 dicembre in tema natalizio per il quartiere di Certosa, con la collaborazione del presidente Romeo, del Civ Vivi Certosa e dei soci de La Soirée - spiega su Facebook il vicesindaco Stefano Balleari -. Uniamo le forze per rivitalizzare un quartiere che sta un po' soffrendo dopo il Morandi». Anche se "un po'" pare un eufemismo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Certosa, è arrivato l'albero di Natale donato dalla Val di Fiemme

GenovaToday è in caricamento