rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità Centro Storico / Vico degli Stoppieri

Centro storico: da oggi anche l’ecopunto di vico Stoppieri ad accesso controllato

In totale gli ecopunti sono 34, di cui 23 (includendo quest’ultimo) trasformati ad accesso controllato per il conferimento differenziato di rifiuto organico, carta, cartone, plastica, metalli, vetro e il residuo indifferenziato

Da oggi anche l’ecopunto di vico Stoppieri, in zona Giustiniani, è ad accesso controllato. L’ingresso tramite badge è previsto per coloro che vivono e lavorano nel centro storico, quindi a servizio alle utenze domestiche e commerciali. 

La trasformazione degli ecopunti in accesso controllato e la loro implementazione rientra nelle azioni sulla pulizia e decoro del Piano integrato Caruggi per la rigenerazione del centro storico.

«Il piano di trasformazione e di realizzazione di nuovi ecopunti prosegue con l’obiettivo di arrivare all’eliminazione di tutte le postazioni su strada entro la primavera - dichiarano gli assessori al Centro Storico Paola Bordilli e all’ambiente Matteo Campora - un’operazione che ha il duplice effetto positivo di radicare, sempre di più, la cultura della raccolta differenziata nei cittadini e di aumentare sensibilmente il decoro del centro storico, un impegno che come amministrazione stiamo portando avanti insieme ad Amiu. Il contrasto alle cattive pratiche di abbandono su strada e di errato conferimento sta procedendo su due binari paralleli, quello dell’informazione puntuale dei cittadini anche nei luoghi fisici come il punto di via san Giorgio e l’ufficio di via Prè e quello del monitoraggio per individuare eventuali trasgressori».

In totale gli ecopunti nel Centro Storico sono 34, di cui 23 (includendo quest’ultimo) trasformati ad accesso controllato per il conferimento differenziato di rifiuto organico, carta, cartone, plastica, metalli, vetro e il residuo indifferenziato.

Anche lo spazio di vico Stoppieri è dotato di un sistema di videosorveglianza per garantire l’utilizzo in piena sicurezza da parte degli utenti e contrastare l’uso improprio dei contenitori e del locale.

La scorsa settimana è stata fatta un’azione capillare di avvisi alle 700 utenze domestiche che gravitano intorno all’ecopunto, con l’affissione in 128 portoni e la consegna personalizzata negozio per negozio alle 97 utenze non domestiche di questa parte del Centro Storico. 

Il badge per vico Stoppieri può essere ritirato fino a giovedì 27 gennaio allo Sportello Ambientale di via San Giorgio 7/r, gestito in collaborazione con i volontari di “Ambiente Energia al Quadrato” dalle ore 8.30 alle 12.30 (escluso sabato e festivi). Sarà possibile ritirare, sempre gratuitamente, anche il contenitore dedicato alla raccolta del rifiuto organico. 

Chi non potesse ritirare il badge, in caso di smarrimento, furto o per nuova utenza, può chiedere informazioni ai numeri 800 95 77 00 (gratuito da telefono fisso) e 010 89 80 800 (a pagamento da rete mobile), o sul sito del Comune di Genova.

Per contrastare il fenomeno degli abbandoni degli ingombranti e favorire il conferimento corretto di questo tipo di rifiuto, anche nel Centro Storico continuano gli appuntamenti con l’Ecovan+ in piazza San Giorgio (10/2 dalle 13.30 alle 17.00) e in piazza del Campo (27/1 e 24/2 dalle 13.30 alle 17.00).

Un servizio aggiuntivo che ha riscontrato un grande apprezzamento con una media di due tonnellate circa di ingombranti conferiti a ogni appuntamento. A questo servizio straordinario si aggiunge quello tradizionale di ritiro su prenotazione a piano strada degli ingombranti che, dallo scorso mese, è stato esteso a tutta la città.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico: da oggi anche l’ecopunto di vico Stoppieri ad accesso controllato

GenovaToday è in caricamento