Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Comune, torna il centro estivo per i figli dei dipendenti di Fincantieri

Il 5 Luglio, presso la scuola d'Infanzia "Borgo Pila" in via Rivale 6, prenderà avvio per il terzo anno consecutivo un centro estivo che accoglierà i bambini dai 4 ai 12 anni, figli dei dipendenti della società leader nel settore della cantieristica navale

Il 5 Luglio, presso la scuola d'Infanzia "Borgo Pila" in via Rivale 6, prenderà avvio per il terzo anno consecutivo un centro estivo che accoglierà i bambini dai 4 ai 12 anni, figli dei dipendenti di Fincantieri Spa, società leader nel settore della cantieristica navale, che ha sede poco lontano in via Cipro.

L’iniziativa è frutto della collaborazione tra il Comune di Genova - Agenzia per la famiglia, Assessorato all’Avvocatura e Affari legali, Famiglia e relativi diritti, Assessorato alle Politiche Culturali, dell’istruzione e per i giovani, Municipio VIII Medio Levante e Fincantieri Spa.

Il progetto fornisce una risposta concreta alla difficoltà di conciliazione delle esigenze di lavoro con la cura dei figli, oltre a rappresentare ancora una volta una importante dimostrazione di collaborazione con le aziende del territorio.

Il servizio, gestito dall'associazione "L'Ippocampo", che organizza la parte ludico-ricreativa, sarà aperto dal 5 Luglio al 6 Agosto, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 17,15. Il centro estivo fornirà inoltre un importante servizio per tutto il territorio, garantendo la possibilità di ospitare, fino ad esaurimento posti, anche bambini che non siano figli di dipendenti Fincantieri.

"Un ringraziamento all’associazione Ippocampo, che si occupa della gestione del centro estivo per i figli dei dipendenti Fincantieri, ma aperto anche agli altri piccoli cittadini - commenta l’assessore alle politiche dell’istruzione Barbara Grosso – per questa iniziativa che il Comune di Genova ha fortemente voluto e che, per il terzo anno consecutivo, ha realizzato in collaborazione con il Municipio VIII Medio Levante e Fincantieri Spa. Il progetto rappresenta una risposta tangibile e concreta alle esigenze delle famiglie del territorio, che si trovano a dover conciliare i tempi lavorativi con la cura dei figli".

"Siamo di fronte a un’iniziativa concreta per attivare politiche di sostegno della genitorialità e della famiglia frutto della collaborazione pubblico-privato che, oltre a fornire un aiuto alla cura dei figli nei mesi estivi, rappresenta un esempio della centralità del ruolo delle politiche familiari per l’intera società". Ha dichiarato l'assessore alla avvocatura e affari legali, famiglia e relativi diritti Lorenza Rosso.

"Questo Progetto nato nel 2019 è diventato un appuntamento estivo importante per tante famiglie e una buona pratica di conciliazione famiglia-lavoro. Ringrazio Fincantieri che anche per questa estate, insieme alla professionalità ed entusiasmo dell’Associazione Ippocampo, ha voluto dare vita a questa iniziativa di grande attenzione ai bisogni delle famiglie. Agenzia per la Famiglia è a disposizione delle Aziende che vogliono progettare politiche di welfare aziendale rivolte alle famiglie". Dichiara Simonetta Saveri, responsabile di Agenzia per la famiglia Comune di Genova

"Il progetto - ha detto il presidente del Municipio VIII Medio Levante Francesco Vesco - assume ancora più significato e diventa ancora più utile in questo momento di impegno casa-lavoro per tante famiglie, fornendo una risposta concreta alla difficoltà di conciliazione delle esigenze di lavoro con la cura dei figli, oltre a rappresentare ancora una volta una importante dimostrazione di collaborazione con le aziende del territorio".

Per informazioni è attivo l'indirizzo mail agenziaperlafamiglia@comune.genova.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, torna il centro estivo per i figli dei dipendenti di Fincantieri

GenovaToday è in caricamento