Castelletto, auto vandalizzate e schiamazzi notturni: allarme ai giardini Rossi

L'area verde di corso Firenze è spesso meta serale di gruppi di giovanissimi che vi si trattengono sino a tarda notte. E al mattino i residenti spesso si ritrovano a fare i conti con i danni

Photo credit: Sei di Genova Castelletto se

Portiere rigate o addirittura imbrattate con la vernice, specchietti e finestrini distrutti, schiamazzi e urla sino a tarda notte: è allarme ai Giardini Rossi di corso Firenze, nel quartiere di Castelletto, per la presenza di bande di giovanissimi per cui spesso le serate estive vanno fuori controllo.

La denuncia arriva dai residenti della zona, che come spesso accada si affidano ai social network, piazze virtuali di vicinato, per lanciare allarmi e mettere in guardia: c’è chi si è ritrovato le portiere dell’auto completamente imbrattate con vernice bianca (con tutta probabilità una bomboletta spray), chi rigate, chi ancora con i finestrini o gli specchietti in frantumi. Sono sempre auto parcheggiate sulla strada, solitamente in corso Firenze o in corso Carbonara, e ai danni materiali si aggiunge il disagio causato dal caos provocato da gruppo di giovanissimi che spesso va avanti sino a notte inoltrata.

Non è la prima volta (né la prima estate) che gli abitanti dei palazzi che affacciano sui Giardini Rossi protestano per la situazione, e tra richieste di telecamere di sorveglianza e inviti a rivolgersi alle forze dell’ordine, che c’è anche chi prepara una denuncia congiunta: «Io e altri abitanti dei palazzi che affacciano sui giardini Rossi abbiamo preparato una denuncia che depositeremo in Procura - annuncia sui social Luigi Malfettani - descrivendo lo stato di degrado che ormai caratterizza i giardini. Non servirà a nulla, ma ci proviamo. Prima in Procura, poi valutiamo di rivolgerci all'assessore alla sicurezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

Torna su
GenovaToday è in caricamento