rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità Carignano / Piazza di Carignano

Il palloncino della speranza atterra a Bergamo: "Fai guarire mia nonna"

Un bimbo di Carignano, lo scorso 8 dicembre, ha lanciato in aria un palloncino che il giorno dopo è stato trovato in provincia di Bergamo. Thomas, il 36enne che l'ha raccolto ora lancia l'appelllo per risalire al bimbo e mandargli un regalo per Natale

C'era un vento di tramontana scura mercoledì scorso a Genova. Dal sagrato della chiesa di Carignano, Marco (il nome è di fantasia), stringendo forte gli occhi, esprime un desiderio e lancia in aria un palloncino blu a cui è appesa una letterina con un messaggio: "Fai guarire mia nonna". 

Il palloncino percorre 155 chilometri ed atterra, il giorno dopo, in provincia di Bergamo, precisamente nel comune di Calvenzano. Il suo viaggio finisce nel piazzale della ditta in cui Thomas Foieini lavora come manutentore. Il 36enne lo raccoglie e lo porta nel suo furgone. È in quel momento che l'occhio del ragazzo cade sulla busta che riporta un timbro: "Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù e di San Giacomo in Carignano"; quel palloncino arrivava da Genova. 

palloncino-2

Aperta la lettera Thomas scopre il desiderio del piccolo Marco: la nonna deve affrontare un'operazione al cuore e il bambino prega che vada tutto bene. Il tecnico non si ferma qui. Un messaggio così delicato non può aver fatto tutta quella strada, sfidato correnti d'aria, rami a cui impigliarsi, cavi elettrici, senza ricevere una risposta. Thomas deve trovare il bimbo. Così parte la ricerca sui social che lo porta alla pagina Facebook di quartiere dove confermano: "Per tradizione la nostra parrocchia nel giorno dell'Immacolata fa lanciare ai bambini un palloncino con il proprio fioretto - spiega Margherita Libeccio del gruppo di Carignano - Cioè un sacrificio, una rinuncia, un'opera buona, qualcosa che si promette a Gesù".

Dal suo divano di casa, tenendo il palloncino in una mano, Thomas lancia l'appello:"So che non sarà semplice ma vorrei risalire al bambino per mandargli un pensierino di Natale, la sua lettera mi ha commosso". Nella parrocchia si è già sparsa la voce: "Faremo il possibile per risalire al bimbo che ha affidato il messaggio al vento fortissimo di mercoledì scorso". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il palloncino della speranza atterra a Bergamo: "Fai guarire mia nonna"

GenovaToday è in caricamento