menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autostrade, il maxi cantiere in A7 slitta di un mese: lavori al via il 15 febbraio

Gli interventi di messa in sicurezza dei guardrail verranno effettuati un mese dopo rispetto alla data iniziale, e accorpati a quelli previsti nella galleria Monte Galletto

Rimandato al 15 febbraio il maxi cantiere sulla A7 che nei giorni scorsi aveva causato timori e preoccupazioni per l’impatto che avrebbe avuto sul traffico diretto verso Nord.

L’annuncio è arrivato da Autostrade per l’Italia, che ha confermato di avere riprogrammato l’intervento previsto tra i caselli di Genova Ovest e Bolzaneto - dal km 131.900 al km 131.200 - per sostituire i guardrail: con la partenza ritardata di un mese, in contemporanea partiranno anche le attività di manutenzione previste nella galleria Monte Galletto, sulla stessa tratta, in modo ad accorpare i due cantieri e ridurre quanto più possibile i disagi. 

La nuova data è stata comunicata giovedì alla Prefettura di Genova nel corso di un incontro convocato proprio per discutere della viabilità e dell’impatto che il cantiere avrebbe avuto sul traffico: «In questo modo sarà possibile chiudere una sola volta la tratta interessata dai due interventi - fa sapere Autostrade - che verranno così effettuati contemporaneamente dal 15 febbraio, limitando i riflessi sulla viabilità a un solo periodo temporale, ancora con ridotti volumi di traffico attesi, ottimizzando le necessarie limitazioni alla circolazione».

«I provvedimenti da adottare sulla circolazione e i conseguenti percorsi alternativi per limitare i disagi saranno naturalmente valutati e condivisi in sede di comitato operativo viabilità - ha concluso Autostrade - . Gli interventi rientrano nel piano di riqualifica e ammodernamento che Autostrade per l’Italia, in accordo con il Mit, ha avviato su tutta la rete ligure».

Proprio contro il Mit si era scagliato l’assessore regionale alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone, quando infuriava la polemica sull’annuncio dell’avvio del cantiere il 18 gennaio, invitando l’opposizione e il Pd in particolare a chiedere alla ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, spiegazioni. Armando Sanna, consigliere regionale del Pd, è quindi nuovamente intervenuto sull’argomento giovedì, definendo «una buona notizia il rinvio del cantiere. Evidentemente le proteste dei giorni scorsi e le continue richieste di chiarimenti sono riuscite a superare anche i tentennamenti e i ritardi della giunta Toti, che, com’era accaduto l’estate scorse, si è fatta trovare del tutto impreparata di fronte a questi nuovi cantiere autostradali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento