Trasporti, in funzione nuovi bus elettrici per la tratta Borgoratti - De Ferrari

Sono in totale 14, arriveranno tutti entro la fine di novembre e per ora sono dedicati alla linea 44

Entrano in funzione a Genova i primi dei 14 nuovi autobus elettrici Irizar, la cui fornitura dovrebbe essere completata entro la fine di novembre.

I 14 nuovi e-bus Irizar sono lunghi 10,8 metri e contano su 78 posti totali ,di cui 20 a sedere. Sono dotati di pianale ribassato, pedana per l’accesso delle persone in carrozzella, porte centrale e posteriore scorrevoli, impianto di climatizzazione, telecamere per la videosorveglianza a bordo e contapasseggeri. Completamenti elettrici, hanno 5 pacchi batterie agli ioni di litio, tutti alloggiati sul tetto, pesano 3150 kg, e contano su una potenza totale di 375 kWh e su un sistema di ricarica notturna in rimessa (over night charging).

Anche questi e-bus sono contraddistinti dalla livrea bianca e rossa, caratteristica di tutti i mezzi green dell’azienda. Terminate le fasi di formazione del personale, viaggiante e di manutenzione, gli Irizar entreranno in servizio lunedì 16 novembre sulla linea 44 che collega Borgoratti a piazza De Ferrari. Anche questi, come gli 8 metri già in servizio, troveranno casa nella rimessa Mangini, alla Foce, dove proprio in questi giorni si sta definendo l’allestimento delle ultime 9 colonnine di ricarica.

I nuovi autobus elettrici sono stati acquistati da Amt grazie al finanziamento di 7,5 milioni di euro del Decreto Genova 1, erogato da Regione Liguria. Il progetto elettrico a Genova prevede altri step tra cui un secondo polo elettrico a servizio del trasporto pubblico nella rimessa di Cornigliano, cui verranno destinati i prossimi 10 bus elettrici piccoli che serviranno le prime linee collinari del ponente e il cui arrivo è previsto entro la primavera del 2021. Anche questi autobus sono finanziati con le risorse previste dal Decreto Genova 1 ed erogate dalla Regione Liguria per 6,1 milioni di euro. Un ulteriore finanziamento di 17,5 milioni di euro, previsto a valere sulle risorse del Decreto Genova 2, arricchirà ulteriormente il parco autobus elettrico con un numero stimato di 30 autobus da 12 metri.

«Dopo i mezzi da 8 metri dei mesi scorsi, utilizzati su alcune linee collinari del levante, iniziamo a proporre alla città mezzi più grandi, più impegnativi e li impieghiamo in una linea centrale, visibile a un gran numero di genovesi -  ha detto Marco Beltrami, amministratore unico di Amt - Il progetto "elettrico" di Amt però non rallenta e nei prossimi mesi ci saranno altre importanti novità».

Il Gruppo Irizar possiede 13 stabilimenti di produzione nel mondo: Spagna, Marocco, Brasile, Messico e Sud Africa, oltre al proprio centro di ricerca e sviluppo. È un Gruppo composto da oltre 3.300 persone, con una presenza commerciale nei cinque continenti. Irizar e-mobility è la nuova società del Gruppo Irizar per la produzione di mezzi 100% elettrici. Lo stabilimento si trova nella città di Aduna a Guipúzcoa (Spagna) e ha una capacità produttiva di 1000 veicoli all'anno.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

Torna su
GenovaToday è in caricamento