Attualità

Bruciabaracche, ritorno sul palco dopo 510 giorni. Gabri Gabra: "Viviamo di risate, non di like"

Giovedì 8 luglio alle 21.30 all'Arena del Mare del Porto Antico "Resurrection", il nuovo spettacolo del collettivo comico genovese formato da Antonio Ornano, Andrea Di Marco, Enzo Paci, Andrea Possa, Andrea Carlini, Marco Rinaldi, Daniele Raco e Daniele Ronchetti

"Resurrection". Mai nome fu più azzeccato per quella che può essere davvero considerata una rinascita, 510 giorno dopo, per i Bruciabaracche. Il collettivo comico genovese torna a esibirsi, finalmente dal vivo, giovedì 8 luglio 2021 all'Arena del Mare del Porto Antico con uno spettacolo dal format inedito, inserito nel cartellone di “Ridere d’agosto... ma anche prima” del Teatro Garage.

Sembra passata una vita da quel febbraio 2020 in cui il covid cominciava a insinuarsi, silenziosamente, nelle nostre vite. Da allora il mondo è cambiato e per i lavoratori dello spettacolo (come per molte altre categorie professionali) è stato più che mai necessario reinventarsi per sopravvivere trovando nuove strade per rimanere in contatto con il proprio pubblico. Conclusa (si spera definitvamente) la traversata nel deserto, per i Bruciabaracche si apre una nuova stagione sul palco e, tra nuove performance e personaggi intramontabili, si può tornare ad abbracciare il pubblico dal vivo. Antonio Ornano, Andrea Di Marco, Enzo Paci, Andrea Possa, Andrea Carlini, Marco Rinaldi, Daniele Raco e Daniele Ronchetti alias Gabri Gabra saranno i protagonisti, a partire dalle ore 21.30, del nuovo show irriverente che andrà in scena giovedì 8 luglio all’Arena del Mare del Porto Antico.

Daniele Ronchetti (in arte Gabri Gabra) comico genovese e inviato delle Iene, racconta a Genova Today i suoi 510 giorni lontano dal palco: "Ovviamente ognuno di noi ha vissuto diversamente questo periodo, in generale credo davvero ci sia stato pochissimo rispetto per gli artisti in questo periodo. Per chi vive essenzialmente di 'live' sul palco è stato davvero molto difficile andare avanti".

"Cosa mi è mancato di più? Il palco. L'adrenalina prima di entrare e l'affetto delle persone che attendono con ansia l'inizio dell'esibizione. Chi fa teatro sa che l'essenza di questo mestiere è racchiusa nell'emozione che si vive un attimo prima di entrare in scena. È una cosa difficile da spiegare per chi non l'ha mai vissuta, ma è davvero una cosa molto rara e mi è mancata tantissimo".

Le dirette in streaming e sul web hanno provato a sostituire la magia dello spettacolo dal vivo, ma Gabri Gabra sottolinea le differenze tra reale e virtuale per chi, per mestiere, cerca di strappare un sorriso a chi lo ascolta: "Per chi fa il comico non c'è paragone tra spettacolo dal vivo e diretta sul web - racconta ancora a Genova Today l'artista genovese - visto che viviamo di risate e non di like. Il teatro è il luogo dove puoi confrontarti con la gente e metterti alla prova, nel bene e nel male, senza nessun tipo di scappatoia".

Che spettacolo sarà "Resurrection" e cosa porterà sul palco Gabri Gabra? "Per noi sarà davvero uno spettacolo di resurrezione. Dopo tanto tempo sarà come rinascere, io proverò a farlo parlando ancora una volta della mia terra, questa volta osservandola dal mare".

E per Daniele Ronchetti, spogliato dai panni di Gabri Gabra, il ritorno sul palco avrà anche un significato particolare: sarà la prima volta senza il papà Carlo, scomparso a inizio settembre del 2020: "È il mio pensiero fisso. Mio padre è il motivo per cui provo a migliorarmi costantemente, giorno dopo giorno. Mi manca moltissimo ma so che se fosse ancora qui vorrebbe vedermi ridere e fare ridere; per me è un obbligo farlo".

"Per un comico guardare negli occhi le persone in platea - aggiunge Antonio Ornano, un altro dei grandi protagonisti dello spettacolo dei Bruciabaracche - è una parte fondamentale del proprio spettacolo e poter tornare a farlo, dopo 510 di astinenza forzata, sarà sicuramente un’emozione pazzesca. Per goderci al massimo questo momento abbiamo deciso di reinventare il nostro show: tutti i Bruciabaracche saranno sempre sul palcoscenico per l’intera durata dello spettacolo". "Resurrection" è scritto dal collettivo comico al completo e, oltre al format inedito, contiene altre sorprese. "Per ovvi motivi la Marisa di Enzo Paci non potrà scendere in platea a sbaciucchiare i presenti ma, nonostante questo, abbiamo trovato un nuovo modo per coinvolgere tutta l’Arena del Mare: sarà un finale… da derby".

"Negli ultimi mesi il nostro pubblico non ha mai smesso di trasmetterci affetto - conclude Andrea Possa, anima dei Bruciabaracche - con un’affluenza agli spettacoli in streaming che mai ci saremmo aspettati. In un momento molto complicato per il nostro mondo è stata una spinta importante e l’8 luglio all’Arena del Mare del Porto Antico possiamo, finalmente, ricambiare con uno show rivoluzionato. In "Resurrection" parliamo anche di questo, affrontando goliardicamente e senza peli sulla lingua la rinascita e le sue contraddizioni con monologhi, canzoni e sketch inediti di personaggi nuovi e storici".

Biglietti e informazioni

Biglietti da 23 euro disponibili sul circuito HappyTicket, al botteghino del Teatro Garage di via A. Repetto 18r (aperto da martedì a giovedì ore 14-18, venerdì ore 10-14, 010511447, info@teatrogarage.it), all’ufficio Iat di via Garibaldi 12r (aperto dalle 9 alle 18.20, 0105572903, info@visitgenoa.it) e all’ufficio Iat accanto alla biglietteria dell’Acquario dalle 9 alle 18.20 (0105572903, info@visitgenoa.it).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciabaracche, ritorno sul palco dopo 510 giorni. Gabri Gabra: "Viviamo di risate, non di like"

GenovaToday è in caricamento