Attualità Albaro / Via Boccadasse

Boccadasse al centro di un romanzo, l'autrice: "Un luogo magico per la mia storia, amo Genova"

Non c'è Seppia nel libro scritto da Silvana Guerra, ma non poteva mancare in una storia ambientata nel borgo marinaro un gatto che ricorda molto la mascotte della zona

Il fascino del borgo di Boccadasse al centro di un nuovo romanzo firmato da Silvana Guerra. Una storia tra amori, gelosie, tradimenti e coraggio che affronta alcune importanti tematiche di attualità: dall'accettazione dell'omosessualità ai rapporti d'amore tra persone di età diverse, fino alle inquietudini che coinvolgono tutte le persone che cercano di indagare sulla propria essenza: "Sono quello che vedo, o sono quello che sento?" Una domanda che, chiunque, può essersi posto guardandosi allo specchio.

Scenografia, ma al tempo stesso protagonismo. Questo diventa la città di Genova, con al centro la meravigliosa Boccadasse, all'interno del libro, come spiega a Genova Today l'autrice: "Nella vita mi occupo di adozioni internazionali e per questo vivo tra Roma e Genova, ma ho sempre amato e vissuto la Liguria avendo studiato all'università di via Balbi e avendo a più riprese frequentato la "Superba" e la Liguria. Ho scelto Boccadasse location principale del mio libro perché legata ai miei ricordi di ragazza. Quando superavo un esame all'università festeggiavo sempre con un buon gelato in riva al mare. Durante il periodo del lockdown per il covid mi sono decisa, dopo tanti altri libri, a scriverne uno ambientato nella città che più amo. La storia si svolge tra Boccadasse, corso Italia, la Foce e il Porto Antico, ma sconfina anche nei caruggi". 

"Genova è bellissima - prosegue Silvana Guerra - e trovo che negli ultimi anni sia anche cambiata molto. La trovo più moderna e più internazionale, amo il centro storico e la zona del Porto Antico e nel mio libro ho cercato di trasmettere tutte le sensazioni positive che provo ogni volta che mi trovo in città. Nei vicoli e nel centro storico, che entrano nella vicenda, ci sono alcuni luoghi che trovo straordinari". 

La protagonista è Aurora, una giornalista che decide di trasferirsi a Genova. Vive a Boccadasse, antico borgo marinaro nel cuore della citta, dove, in un crescendo di autoconsapevolezza e senso del reale, supera i propri limiti e realizza una più matura espressione di sé: "Oltre ad Aurora è molto importante il personaggio di Gino - aggiunge Silvana Guerra - un anziano abitante di Boccadasse attraverso il quale ho cercato di tratteggiare la personalità di un uomo ligure: pragmatico, un po' spigoloso ma affascinante, catturerà l'attenzione della protagonista".

Non c'è Seppia in 'persona', ma non poteva mancare in una storia ambientata a Boccadasse un gatto, che a tratti ricorda molto la mascotte della zona: "Nel mio libro ho parlato molto di un gatto, di proprietà di una pittrice, che si aggira liberamente tra le barche e nel borgo, esprimendo tutta la sua indipendenza. Non conoscevo prima la storia di Seppia, ma devo dire che il mio personaggio, pur senza nome, lo ricorda molto".

E sui prossimi progetti Silvana Guerra svela anche il tema di un prossimo libro che è già in cantiere: "Occupandomi di adozioni internazionali sto scrivendo un libro sui bambini dell'Afghanistan, cercando di far luce sulle problematiche che possono emergere nel post-adozione".

Il libro di Silvana Guerra, che si intitola semplicemente "Boccadasse" si trova sul sito www.ilmiolibro.it, sui principali store online e nelle librerie Feltrinelli. 

boccadasse silvana guerra copertina-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boccadasse al centro di un romanzo, l'autrice: "Un luogo magico per la mia storia, amo Genova"

GenovaToday è in caricamento