rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Attualità Sestri Ponente

Sestri Ponente, la piccola biblioteca nell'androne del palazzo: "Trasmettiamo così la passione per i libri"

L'iniziativa è dell'insegnante Daniela Domenici, che si è trasferita da poco: "Ho proposto al condominio di allestire un punto per il book crossing e l'idea è stata accolta"

A Sestri Ponente, in traversa alla Costa, c'è un palazzo che al suo interno ospita - subito dopo il portone - una piccola biblioteca gratuita.

Così, chi entra nella palazzina viene accolto da uno scaffale colmo di libri e da un cartello scritto a mano: "Book crossing vuol dire scambio di libri gratuito. Ho iniziato mettendone alcuni miei, prendeteli, leggeteli, teneteli o rimetteteli sugli scaffali perché altre persone li leggano. Aggiungete i vostri libri liberamente così ognuno potrà leggerli, tenerli o riportarli per una gratuita condivisione di cultura".

Sono letture per grandi e piccini, sull'alimentazione, grandi classici e gli immancabili gialli, per una piccola biblioteca di book crossing allestita nell'androne del palazzo: tutta opera di una residente, Daniela Domenici, che ha pensato di trasmettere in questo modo la sua passione per i libri. Chiunque passa può prendere un libro gratuitamente e, se vuole, può portarne uno dei suoi, e i vicini di casa hanno accolto l'invito. 

"Mio marito ed io ci siamo trasferiti qui da poche settimane - racconta Daniela, insegnante di inglese all'istituto Bergese - e ho subito pensato che sarebbe stato bello creare uno spazio per condividere cultura tra vicini di casa. Così ho chiesto il permesso in assemblea condominiale, mi è stato accordato e ne sono stata felicissima. Dunque ho iniziato a lavorare, adesso chi entra nella palazzina viene accolto da sei scaffali pieni di libri e un tavolino con alcuni scritti da me, chiunque può prenderli. Alcuni libri mi sono stati donati dalle case editrici perché scrivo recensioni, penso che sia un buon modo per rimetterli in circolo e diffonderli".

Daniela ha iniziato con una cinquantina di libri: "Il momento non è facile anche perché nel periodo di Ferragosto molti sono fuori, ma ho visto che c'è qualcuno che ha preso un libro portandone due dei suoi. Penso che in questo momento, dopo il lockdown e la solidutine che ha portato il covid, ci sia bisogno di condivisione e cultura. È una piccola goccia nel mare, ma spero che possa essere apprezzata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sestri Ponente, la piccola biblioteca nell'androne del palazzo: "Trasmettiamo così la passione per i libri"

GenovaToday è in caricamento