Multedo, dal terrazzo di dj Jacopo i messaggi dei bambini per la festa di fine anno

Per festeggiare la fine dell'anno scolastico e i 90 anni della scuola primaria Vittorio Alfieri: il "saggio di fine anno" entrerà così nelle case dei cittadini di Multedo il 10 giugno alle 19

Di lui abbiamo già parlato durante il lockdown perché con la sua musica dal terrazzo diffondeva messaggi di speranza e positività: per due mesi Jacopo Saliani è stato uno dei punti di riferimento di Multedo, con i suoi appuntamenti al tramonto sul terrazzo. Lui metteva la musica, i cittadini affacciati alla finestra ballavano, cantavano, agitavano le torce dei cellulari a ritmo. Qualcuno aveva anche provato a fermare la musica, ma il quartiere intero si era sollevato a difendere il "suo" dj, fino a quando il Comune stesso non aveva concesso i permessi al giovane.

E anche se, adesso, gli appuntamenti sul terrazzo sono finiti, le realtà di Multedo non dimenticano Jacopo Saliani e lo coinvolgono in una nuova iniziativa: la scuola primaria Vittorio Alfieri proprio quest'anno spegne 90 candeline, e siccome ad oggi è ancora impossibile organizzare saggi e momenti di ritrovo (e assembramento), la festa di fine anno, mercoledì 10 giugno alle 19, si svolgerà nuovamente sul terrazzo di dj Jacopo. Vai all'evento

E dunque le casse dell'amato dj torneranno ad accendersi sul terrazzo ancora una volta. Come? «Con il supporto degli insegnanti e dei genitori - spiega Jacopo - i bambini mi manderanno messaggi vocali che farò sentire al quartiere dal mio terrazzo, con l'aiuto del mio impianto audio». Saranno letture, pensieri, richieste di determinate canzoni che Jacopo farà ascoltare, insomma una sorta di "saggio" in remoto che entrerà comunque nelle case di tutti i residenti di Multedo. E dunque saranno i bambini a diventare, per una volta, seppur a distanza, dj sul terrazzo di Jacopo.

«Sono molto contento che abbiano pensato a me - dice Jacopo - sono molto curioso di sentire i messaggi dei bambini. L'alternativa era finire l'anno scolastico in silenzio, sarebbe stato triste: così invece saremo distanti ma uniti». E l'iniziativa è piaciuta, tanto che l'idea è stata approvata anche dal Comune di Genova.

In caso di pioggia o vento, la manifestazione sarà rinviata alla prima serata di bel tempo, e gli organizzatori ricordano che gli assembramenti sono vietati e invitano tutti i cittadini ad ascoltare dalle proprie case o tramite la diretta Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento