menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos Autostrade, De Micheli: «Stop ai cantieri dal 28 luglio»

La ministra alle Infrastrutture risponde in Senato: entro pochi giorni dovrebbe venire ripristinata la viabilità ordinaria. Ma Toti interviene: «Speriamo sia la volta buona»

Entro il prossimo 28 luglio saranno completate le verifiche e gli interventi e ripristinate le normali condizioni di viabilità in Liguria: a confermarlo, in risposta a un’interrogazione di Fdi presentata in Senato, è stata la ministra alle Infrastrutture e ai Trasporti, Paola De Micheli, commentando il caos in cui sono precipitate le autostrade nelle ultime settimane.

«Confermo – ha detto De Micheli – che si sono verificati disagi molto gravi per l’utenza e lunghe attese per effettuare gli spostamenti sulla rete autostradale ligure. Ritengo però che non possa mettersi in discussione la convinzione che la sicurezza delle infrastrutture costituisca un presupposto imprescindibile per garantire l’effettività del diritto alla mobilità».

Una replica alla polemica scoppiata dopo l’incontro con le categorie produttive in prefettura, lo scorso martedì, durante il quale la ministra avrebbe parlato di «narrazione sbagliata» riferendosi al caos autostrade. De Micheli aveva chiarito che le parole erano state male interpretate, ribandendo la necessità di portare avanti i controlli per garantire la sicurezza della rete.

Le tempistiche annunciate da De Micheli hanno suscitato la replica del governatore ligure, Giovanni Toti: «Oggi una storia ve la racconto io e non è una narrazione sbagliata ahimè. Secondo il ministro De Micheli i lavori sulle autostrade della Liguria sarebbero dovuti terminare il primo luglio. E non è successo - ha tuonato - Successivamente era stata annunciata la data del 10 luglio. E niente è cambiato. Poi Il ministro ha rilanciato il 20 luglio. Ma nulla di fatto, salvo le accuse di inventarci tutto o peggio di fare campagna elettorale. Oggi annuncia che i lavori si concluderanno il 28 luglio. Che sia la volta buona?».

«Speriamo di sì - ha concluso Toti - e che il ministro ci dia finalmente risposte concrete, valuti ipotesi di risarcire i liguri e faccia loro delle scuse per il disastro economico che ha provocato il piano voluto dal suo Ministero».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento