rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità

Autostrade, Pd all'attacco: "Pedaggio gratuito per i liguri”

Secondo il consigliere regionale Pippo Rossetti non basta l'esenzione al 50% fino al 31 gennaio 2022

Secondo il Partito Democratico non basta l'esenzione al 50% dei pedaggi autostradali in Liguria fino al 31 gennaio 2022, il consigliere regionale Pippo Rossetti critica gli accordi raggiunti da Regione Liguria e ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili per i tratti interessati dai lavori.

"L’entusiasmo manifestato da Toti e Bucci - scrive Rossetti in una nota - per gli accordi raggiunti con Autostrade per il pagamento del 50% del pedaggio autostradale e per l’ingresso del cashback, appare fuori luogo"

"I residenti liguri - prosegue il consigliere del Pd - per i danni subiti e che continuano a subire, dovrebbero essere esentati dai pedaggi fino a fine lavori. Con la riapertura dei cantieri, chi viaggia in autostrada sa a che ora parte ma non sa a che ora rientra. Al fattore tempo, inoltre, si aggiunge quello della sicurezza e dell’inquinamento acustico e ambientale: le strade con i lavori in corso non sono strade sicure, e questo è dimostrato dall’incremento degli incidenti, e la mancanza di pannelli fono assorbenti, su gran parte dell’asse austradale, provoca danni alla salute. Con questa decisione i diritti dei cittadini sono calpestati: non solo non possono contare su strade adeguate e sicure, ma dovranno anche pagare".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, Pd all'attacco: "Pedaggio gratuito per i liguri”

GenovaToday è in caricamento