rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

"Autostrade gratis in tutta la Liguria", oltre 3.000 firme per la petizione online

Promossa dal Comitato Autostrade Chiare, è indirizzata alla Regione Liguria, al presidente Giovanni Toti e ad Autostrade per l'Italia

Oltre 3.000 firme in una settimana per chiedere alla Regione Liguria e ad Autostrade per l’Italia di rendere gratuito l’intero nodo autostradale ligure sino alla «totale rimozione di ogni cantiere e alla totale modernizzazione secondo criteri di sicurezza moderni ed efficienti come è stato a suo tempo per la Salerno Reggio Calabria».

La petizione online, pubblicata sul sito charge.org, è stata lanciata dal Comitato Autostrade Chiare, dove è partito un “tam-tam” social per invitare tutti i liguri a firmare.

Nella nota si citano “le migliaia di ore perse a causa dei lunghi tratti dove si viaggia a una sola corsia”, “la pericolosità dei continui cambi di carreggiata”, “la mancanza di garanzie di sicurezza” e “la ormai vetusta e obsoleta conformazione autostradale ligure, più simile ormai ad una strada statale, visti anche i limiti di velocità (60km/h”, ricordando anche “le 43 vittime del Ponte Morandi” e “le ulteriori vittime tra operai e lavoratori causate dalla pericolosità del percorso”.

Un tema, quello della sicurezza, tornato prepotentemente protagonista dopo il crollo in via delle Gavette di alcune passerelle di metallo dal viadotto Bisagno, dove è aperto un cantiere. Per quest’ultimo episodio Autostrade ha rescisso il contratto con Sadis, la società appaltatrice specializzata nel montaggio e nella gestione di ponteggi, assicurando un cambio anche alla direzione del cantiere.

«Quello che si è verificato è un episodio grave e preoccupante - ha detto il presidente della Regione, Giovanni Toti - La sicurezza delle persone viene prima di tutto. Il governo e in particolare ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, anche per rispettare impegni presi da precedente ministro de Micheli con gli abitanti della zona si attivi al più presto in quanto concedente della società autostrade, titolare dell'infrastruttura e responsabile della sua sicurezza, per attivare tutti gli strumenti in suo potere per garantire l’incolumità degli abitanti. E gli esponenti liguri dei partiti rappresentati oggi nel governo di unità nazionale agiscano sui propri rappresentanti affinché finalmente la Liguria possa avere autostrade sicure e percorribili».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Autostrade gratis in tutta la Liguria", oltre 3.000 firme per la petizione online

GenovaToday è in caricamento