Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Caos Autostrade, il piano anti code: dal 7 maggio parte lo smontaggio dei cantieri non urgenti

Mercoledì nuova riunione con i concessionari per mettere a punto una strategia in grado di evitare che quanto accaduto nel weekend del Primo Maggio si ripeta

Il banco di prova, alla fine, è stato un disastro: nel primo weekend di zona gialla, coincidente con il Primo Maggio, le autostrade liguri, in particolare A10 e A12, sono collassate sotto la mole del traffico da rientro, con code di decine di chilometri e ore per percorrere tratti che in condizioni normali sarebbero percorribili in mezz’ora.

A poco è servito che sia stata aperta la galleria Rivarolo, tra il bivio con la A7 e la A12, venerdì sera: domenica migliaia di automobilisti si sono ritrovati bloccati in autostrada, sulla A10 a notte fonda si contavano ancora 9 chilometri di coda tra i caselli di Arenzano e Genova. Non un bel biglietto da visita per il primo fine settimana di riaperture e la partenza della stagione, e il presidente della Regione, Giovanni Toti, ha definito quanto accaduto “inaccettabile”. Avvertendo che dal prossimo fine settimana “la situazione sarà diversa”, e che le richieste verranno portate sul tavolo dei concessionari mercoledì in occasione della riunione subito convocata.

Dal prossimo fine settimana, in effetti, è previsto lo stop ai cantieri che possono essere sospesi - quelli non urgenti insomma - in vista del 15 giugno, data in cui è stato fissato lo smontaggio vero e proprio già concordato: «Dal prossimo weekend inizierà il piano di smobilitazione come richiesto da noi - ha confermato l’assessore alle Infrastrutture, Giacomo Giampedrone - quindi sono ottimista».

L’obiettivo iniziale era arrivare al 25 giugno con l’abbattimento di tutti i cantieri che è possibile abbattere, me è molto probabile che mercoledì verranno chieste modifiche soprattutto per quanto riguarda la A12, attualmente “invasa” da cantieri che costringono a chiusure e a tratti in cui si procede su una sola corsia. Impossibile evitare il “tilt” tra venerdì e domenica, giorni in cui viene utilizzata per raggiungere il levante ligure da centinaia di turisti e proprietari di seconde case.

Autostrade sta quindi lavorando allo smontaggio dei cantieri non urgenti a partire dal 7 maggio, e a una serie di bypass che possano garantire il transito su due corsie nei punti considerati critici per il rischio ingorgo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos Autostrade, il piano anti code: dal 7 maggio parte lo smontaggio dei cantieri non urgenti

GenovaToday è in caricamento